Primo Maggio, i sindacati: "La sicurezza è il cuore del lavoro"

Primo Maggio, i sindacati:

Primo Maggio, i sindacati: "La sicurezza è il cuore del lavoro"

Manifestazione organizzata da Cgil, Cisl e Uil a Raffadali (Agrigento) sul tema "Sicurezza: il cuore del lavoro" con concentramento alle 16 davanti il Palazzo Municipale, corteo e comizio conclusivo alle 18 in Piazza Progresso. "L'evento, quest'anno, avrà una valenza nazionale, sia per il centenario della Montagnella, sia per la recente tragedia consumatasi sul lungomare di Crotone che è costata la vita a due operai". "Quando si parla di sicurezza sui luoghi di lavoro - ha affermato Gianpiero Tipaldi, segretario generale della Cisl di Napoli - si parla di un problema che è sempre presente nella nostra realtà". In un tessuto produttivo costellato prevalentemente da aziende medio piccole come è quello pugliese e meridionale nonché colpito molto più duramente della media nazionale dalla crisi economica e dalla disoccupazione, le misure di sicurezza sul lavoro non vengono interpretate come investimenti, bensì come spese inutili, da tagliare frettolosamente.

Solo grazie ad un vero e costante confronto è possibile sviluppare e promuovere una più ampia e radicata cultura della sicurezza e della salute sui luoghi di lavoro.

Sono oltre 50 le iniziative pubbliche che il sindacato confederale ha organizzato per oggi in Puglia. "Sulla base del protocollo approvato, la Regione e gli altri firmatari dovranno produrre un rapporto annuale sulla sicurezza del lavoro in Toscana, che dia conto della situazione nei vari ambiti e settori di attività, delle cause di infortunio e malattie professionali, dei rischi legati a particolari settori; e mettere in atto di comune accordo, ciascuno per la propria competenza, azioni e iniziative specifiche per migliorare gli standard di sicurezza sui luoghi di lavoro". Questo il messaggio di Gerardo Ceres, segretario generale della Cisl Salerno, alla vigilia della festa dei lavoratori che in provincia vedrà tre momenti di riflessione condivisi con Cgil e Uil. Prato come simbolo, con la sua storia industriale, i suoi tessuti capaci di conquistare i mercati in giro per il mondo, ma anche con una estesa Chinatown che è ancora in grande misura una sacca di lavoro nero, di illegalità varie, di sfruttamento di manodopera clandestina. "I dati purtroppo - Simona Riccio, sottolinea la segretaria regionale di Filca-Cisl - ci dicono che in edilizia nel 2018 le morti sono in aumento, con un preoccupante picco rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso".

Il programma del 1°maggio nel capoluogo piemontese prevede, come di consueto, il corteo che partirà da piazza Vittorio intorno alle 9.30 e si concluderà in Piazza San Carlo. Per questo anche quest'anno il Primo Maggio saremo nei negozi e nei centri commerciali, non per fare shopping ma per regalare rose rosse a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.