Catania, corruzione nell'Ispettorato del lavoro: 9 indagati, 4 ai domiciliari

Corruzione all'Ispettorato del lavoro di Catania blitz della Finanza   
                       
                
         Oggi alle 07:55

Corruzione all'Ispettorato del lavoro di Catania blitz della Finanza Oggi alle 07:55

I reati sarebbero stati commessi fra la fine del 2017 e l'inizio di questo anno, e i militari della Guardia di Finanza stanno perquisendo la sede di Catania dell'ufficio provinciale del lavoro, per sequestrare eventuali atti.

Per gli altri cinque indagati, tra cui il direttore sanitario dell'Asp di Catania, Franco Luca, due professionisti e due imprenditori, il Gip ha emesso un provvedimento di interdizione dalla professione. Marco Forzese, ex deputato regionale centrista, finisce nell'inchiesta Black Job della Procura di Catania con un attributo pesantissimo: "corruttore". Nell'ottobre del 2017 Amich, Forzese e Calderaro di Castel di Iudica si sarebbero incontrati nell'ufficio di Amich. Amich in cambio ha manifestato l'assoluta disponibilità ad agevolare illecitamente gli imprenditori amici di Forzese nella definizione a loro favore dei procedimenti amministrativi in materia di lavoro.

Una seconda vicenda vedrebbe coinvolti sempre il direttore dell'Ispettorato finito oggi ai domiciliari, l'attuale direttore sanitario dell'Asp di Catania, Francesco Luca, e l'ingegnere Ignazio Maugeri. I due sono finiti ai domiciliari, insieme al direttore dell'Ufficio territoriale del lavoro di Catania, Domenico Amich, e alla responsabile dell'Ufficio legale. In cambio, Amuch ha chiesto e ottenuto da Luca, la promessa di assumere a tempo determinato il fidanzato della figlia in alcuni ospedali etnei.

Sanzioni truccate in cambio di poltrone Un ulteriore caso vede protagonisti Amich, la funzionaria Trovato e Antonino Nicotra (già consigliere comunale a Catania nella giunta Scapagnini). Oggetto dell'accordo è la definizione dell'entità delle sanzioni amministrative applicate a un call center catanese a seguito di 2 ispezioni eseguite da Inps e Ispettorato Territoriale del Lavoro di Catania nel 2014 e nel 2015. In più, Nicotra avrebbe richiesto ad Amich di trattare una pratica giunta all'ispettorato seguendo un iter preferenziale.

Il fascicolo è stato trovato stamattina a casa dell'imprenditore.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.