Governo caos, si vota a luglio?

Sondaggio, il M5s in aumento, PD in discesa libera, Cdx verso il 40%

Sondaggio, il M5s in aumento, PD in discesa libera, Cdx verso il 40%

"Certo, sarebbe un grosso problema. credo di sì". ha detto Giorgetti rispondendo a chi gli chiede se l'eventuale appoggio di Berlusconi al governo 'neutrale', a suo giudizio, segnerebbe la fine dell'alleanza di centrodestra. A quanto apprende la Dire da fonti della Regione Lombardia in contatto con quanti stanno decidendo ad Arcore con Silvio Berlusconi, il leader di Forza Italia, si starebbe convincendo a consentire la nascita di un governo Lega-M5S. "Luigi Di Maio non conta più un c. - avrebbe detto l'esponente del Carroccio - il leader incaricato sarà Matteo Salvini". L'unica cosa che gli ho chiesto è "staccati da Berlusconi" ma lui ha preferito Berlusconi a tutto questo. Il 16% invece andrebbe con un Governo del Centrodestra unito assieme al M5s, ma con un ruolo ridimensionato ovviamente di Forza Italia; il 15% invece sceglierebbe un esecutivo inedito tra Pd, Leu e grillini.

Giorgetti, per evitare una possibile rottura del centrodestra, chiede però a Silvio Berlusconi "un gesto di responsabilità, di aiutarci a dare un governo al Paese" e quindi "trovare una soluzione, una forma di coinvolgimento di Forza Italia compatibile con il MoVimento 5 Stelle".

Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera, ha parlato ai microfoni dei giornalisti presenti al Senato definendo irricevibile la proposta lanciata dalla Lega. "Vi chiedo un grande sacrificio ad andare a votare ma io chiedo ai cittadini di mandare il M5S al governo visto che i partiti non lo hanno voluto". Tutti principali partiti hanno mostrato una chiusura di fronte a un richiamo alla responsabilità del Presidente Mattarella, che in alternativa a un ritorno al voto, ha proposto un governo di garanzia fino a dicembre, e poi nuove elezioni in primavera.

"Io sono sempre stato onesto e lineare anche con il Quirinale". Quando parlo di ballottaggio è una preghiera che faccio agli italiani perché al voto si vada con la consapevolezza che bisogna votare non nello spirito del proporzionale.

Nel pomeriggio, in ogni caso, la Lega ha incontrato il Movimento 5 Stelle, nonostante le parole al vetriolo dello stesso Giorgetti. Gli italiani sceglieranno se questa classe politica deve restare a dettare le condizioni guardando ai propri interessi.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.