Governo M5s-Lega, Berlusconi dà il via libera: ma non voteremo la fiducia

Di Maio centrodestra decida. Io governo con Lega

Di Maio centrodestra decida. Io governo con Lega

Richiesta che il Quirinale, oramai alle battute finali, pare aver concesso: 24 ore di tempo per chiudere e trovare l'intesa definitiva. La chiave della svolta risiede nella possibilità sempre più concreta che Forza Italia opti per "un'astensione critica", permettendo così di superare lo scoglio che finora ha paralizzato la trattativa.

È in serata, dopo molta attesa, che Silvio Berlusconi rompe il silenzio: Forza Italia non darà un appoggio esterno, ma si limiterà a valutare i singoli provvedimenti.

Berlusconi aveva scritto: "Se un'altra forza politica della coalizione di centro-destra ritiene di assumersi la responsabilità di creare un governo con i cinque stelle, prendiamo atto con rispetto della scelta - si legge nella nota -". Anche in questo caso "l'alleanza rimane, è un grande valore". Continuo a credere - ribadisce Berlusconi - che la soluzione della crisi più naturale, più logica, più coerente con il mandato degli elettori sarebbe quella di un governo di centro-destra, la coalizione che ha prevalso nelle elezioni, guidato da un esponente indicato dalla Lega, governo che avrebbe certamente trovato in Parlamento i voti necessari per governare. Questa strada non è stata considerata praticabile dal Capo dello Stato. "Ne prendo atto"- scrive il leader di Forza Italia. "Che peccato" - commenta caustico Michele Emiliano, che è stato uno dei principali sostenitori dell'accordo con i pentastellati. Questo il ragionamento - riferiscono fonti parlamentari del Carroccio - di Matteo Salvini al gruppo della Lega. "Per me sarebbe un onore guidare il Paese".

Di Maio conferma: ok a premier terzo. Al momento nessuno si sbilancia e tutti assicurano che "si parla di temi e non di nomi".

Per poter giungere ad un accordo con il M5s per la formazione di un governo "è fondamentale che l'alleanza" del centrodestra "rimane": "Qualunque cosa accade non si rompono alleanze, non si tradisce il patto con gli italiani".

Dopotutto, al termine delle consultazioni di lunedì scorso, il capo dello stato era apparso più deciso che mai di fronte ai giornalisti, richiamando i partiti e i loro leader alle loro responsabilità, affermando che un ritorno già verso luglio alle urne potrebbe rappresentare un pericolo, coronato dall'alto astensionismo per via delle vacanze estive. Veloce, veloce. Le cose o partono bene e veloci o non partono", aggiunge dispiaciuto dopo il ko per 4-0 del Milan con la Juve: "Se domani andrà meglio? "Entro 24 ore - ha detto Matteo Salvini - conto di avere qualcosa da dire". "Se ci fossero casi di cronaca che riguardano gli immigrati con Salvini al governo - ragiona a voce alta alla buvette di Montecitorio il neoeletto Alessandro Sorte, ex assessore della giunta Maroni in Lombardia - secondo voi potremmo stare zitti?".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.