Ilva, i sindacati bocciano l'accordo proposto dal governo

Lo stabilimento Ilva di Cornigliano

Lo stabilimento Ilva di Cornigliano

"Il governo ritiene di aver messo in campo ogni possibile azione e strumento per salvaguardare l'occupazione, gli investimenti ambientali e quelli produttivi, anche attraverso una mole enorme di risorse pubbliche", ha commentato il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda, dopo l'interruzione delle trattative.

"I sindacati hanno deciso di non aderire alle linee guida dell'accordo proposto". La trattativa sulla nuova bozza di accordo non partirà nemmeno: i segretari generali di Fim, Uilm e Fiom hanno lasciato il tavolo parlando di "testo non condivisibile" perché "gli esuberi restano" e "Mittal non si è mossa di un millimetro". A questo punto, dunque, "il dossier passa al nuovo governo". "Se fossi stato il ministro - ha detto Bentivogli - sarei rimasto al tavolo e non sarei caduto nella trappola". Confronto con forze sociali e poi istituzionli e anche azienda.

Secondo quanto riferito dai sindacati, a puntare il dito contro il ministro sarebbe stata in particolare la delegazione dell'Usb.

"Andiamo a questa convocazione che non sembra essere una ripresa della trattativa ma ci andiamo per ribadire la nostra posizione e cioè la continuità occupazionale, di reddito e di diritti per tutti e 14 mila dipendenti e il rispetto dell'accordo di programma di Genova". Tra i presenti si segnala la presenza di numerosi RSU di tutte le sigle sindacali, mentre come rappresentanti di categoria si segnala la presenza del segretario Fiom Taranto Giuseppe Romano, del segretario UILM Taranto Antonio Talò, di Vincenzo La Neve della FIM Cisl di Taranto, di Francesco Rizzo USB Taranto, di Alessandro Calabrese UGL Taranto. "Confermo che l'intesa prevederà, all'atto della sua stipula formale, il ritiro del ricorso al Tar del Comune di Taranto". Entro poche settimane - aveva detto Melucci - partirà la pulizia su larga scala del quartiere Tamburi in conseguenza del fenomeno dei wind days, il 16 di questo mese tenteremo una mediazione a salvaguardia dell'indotto locale, aspettiamo con fiducia che venga su la prima campata della copertura dei parchi minerali, stiamo premendo l'azienda per l'accelerazione di interventi relativi ad alcune importanti servitù e concessioni cittadine. Non è ancora il mondo perfetto, ma il clima è del tutto cambiato.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.