Terrorismo, scoperta cellula jihadista a Brescia: arresti

Terrorismo, 14 arresti in diverse regioni: “Dall'Italia fondi a gruppo siriano al-Nusra”

Terrorismo, 14 arresti in diverse regioni: “Dall'Italia fondi a gruppo siriano al-Nusra”

Così, le manette sono scattate ai polsi di 14 soggetti, accusati a vario titolo di far parte di una rete di supporto alle formazioni combattenti di matrice integralista islamica operanti in Siria.

Le ordinanze di arresto sono scattate al termine di due distinte indagini, coordinate dalla procura nazionale: una condotta dal servizio di investigazione sulla criminalità organizzata della Guardia di Finanza e dalle Fiamme Gialle di Brescia, l'altra dal servizio contrasto al terrorismo esterno dell'Antiterrorismo della Polizia.

Il vorticoso flusso di denaro riconducibile alle movimentazioni "Hawala", registrato nel corso delle indagini come superiore ai 2 milioni di euro, veniva utilizzato anche per l'effettuazione di attività di riciclaggio oltreché per il finanziamento di gruppi terroristici vicini alla organizzazione "Al-Nusra".

L'indagine della Polizia ha invece portato la Digos di Sassari all'individuazione di alcuni militanti siriani e marocchini che facevano parte dell'altra cellula di supporto a Jabhat al Nusra. Le accuse sono di associazione con finalità di terrorismo, finanziamento del terrorismo e intermediazione finanziaria abusiva.

I blitz sono stati condotti dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia di stato. Due le cellule, che a quanto pare operavano in Sardegna e Lombardia, autonome ma con un componente che era punto di contatto tra i due gruppi.

Roma - In corso una vasta operazione antiterrorismo coordinata dalla procura nazionale antimafia e antiterrorismo.

Il ministro degli Interni (uscente) Marco Minniti, nel commentare la maxi operazione anti-terrorismo in tutta Italia, ha spiegato come "tutto ciò costituisce un altro importante tassello delle azioni di prevenzione e contrasto al terrorismo internazionale che si sono sviluppate in questi mesi nel nostro Paese".

Una rete di money transfer illegali, attraverso i quali "veniva garantito un canale sicuro per il riciclaggio del danaro, derivante da diverse attività illecite, in diversi Paesi dell'Unione Europea ed extraeuropei, nonché per raccogliere fondi destinati ad alimentare organizzazioni terroristiche operanti in Medio Oriente'".

Importanti spunti investigativi sono stati forniti dalla collaborazione di uno degli indagati nel citato procedimento sul traffico di clandestini il quale, oltre a delineare i contorni dell'organizzazione dedita a facilitare il trasferimento di profughi siriani dall'Italia al Nord Europa, ha confermato il presunto ruolo dei 4 arrestati nel finanziamento di Jabhat al Nusra, fornendo indicazioni che hanno trovato puntuali riscontri negli accertamenti della Digos sassarese.

Finanziavano il gruppo jihadista Al Nusra, gruppo anti Assad e ferocemente islamista, in Siria.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.