Governo Lega-M5S premier. Di Maio non è il premier, Salvini...Governo Lega-M5S

Governo M5S-Lega, alert Barclays e rumor: nel programma anche moneta parallela

Governo M5S-Lega, alert Barclays e rumor: nel programma anche moneta parallela

Davide Casaleggio ha detto che l'eventuale contratto di governo che sarà sottoscritto da M5s e Lega sarà posto ai voti sulla piattaforma Rousseau. Un bozza chiamata, non a caso, 'Contratto per il governo del cambiamento'. Al momento, a quanto si apprende, le delegazioni avrebbero raggiunto il pieno accordo sui primi dieci punti del programma che, potrebbe avere un incremento dei titoli, arrivando a oltre una ventina rispetto ai 19 di questa mattina. E "se la compatibilità arriverà all'80% si parte".

"Stiamo lavorando, su molti punti c'è accordo, su altri c'è ancora da lavorare" aggiunge il leader del Carroccio. "Anche su questo mi sembra ci sia una volontà comune". Salvini ha auspicato che il governo con il M5s non comporti rotture nel centrodestra e ha spiegato che si è "discusso di conflitto interessi ma senza voler punire nessuno". E soprattutto, solo i primi 10, finora, hanno l'ok dei due leader. E il Garante del Movimento convoca un vertice, a cena all'hotel Forum, con Davide Casaleggio (anche lui a Roma per un evento su Rousseau) e Luigi Di Maio. Pur premettendo di non considerarsi tradito da Salvini è stato tranchant sul governo: "Speriamo che questi due non vadano avanti perché mettono la patrimoniale". La discussione va avanti e ci sono ampi punti di convergenza. E le mani di Fi saranno ancora più libere al Senato se Fratelli d'Italia in quell'esecutivo con entrerà. Una grande tradizione, quella del parlamentarismo italiano, da tenere a mente, ora che un governo eletto si profila all'orizzonte, oggi, in un ecosistema politico in cui via via al voto popolare non ci si pensa più.

Non è bastato ciò che è accaduto con Renzi al governo, che dopo poche ore dalla nomina a Premier, passò dal famoso "Berlusconi game over" al Patto del Nazareno.

Claudio Borghi, deputato leghista, economista e tra gli uomini più vicini a Salvini, ha detto poi che il tavolo potrebbe proseguire anche nella giornata di domani, domenica. "Nella trattativa non cambia nulla", spiega Di Maio ma l' effetto, in realtà c'è ed è quello di mettere ancora più alle strette M5S e Lega, vista la prospettiva di una campagna elettorale con Berlusconi candidabile. Fonti grilline, all'Ansa, hanno affermato che il leader pentastellato non ha mai chiesto sostegno a Meloni.

La Tripodi ha aggiunto che si tratta di "una notizia lungamente attesa che restituisce a Silvio Berlusconi, già quattro volte Presidente del Consiglio Italiano, il sacrosanto diritto di tornare a rappresentare anche nelle aule parlamentari quei milioni di italiani che gli danno fiducia ininterrottamente dal 1994".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.