Formula 1, qualifiche Gp Monaco: Ricciardo in pole, Vettel secondo

Sebastian Vettel Ferrari 2018 sulle stradine del Gran Premio di Monaco

Sebastian Vettel Ferrari 2018 sulle stradine del Gran Premio di Monaco

Non c'è stata traccia di panico, non ha mai alzato la voce, ma ha sempre mantenuto un controllo incredibile che ci ha consentito di affrontare la situazione. Inoltre, gli abbonati avranno anche l'occasione di seguire le prove in streaming video tramite l'applicazione Sky Go. Il gran premio di Monaco è stato un lungo monologo dei primi tre, scattati alla partenza nell'ordine in cui erano schierati sulla griglia di partenza e arrivati nello stesso modo al traguardo. Sotto certi aspetti la vittoria in Cina è stata più esaltante, ma quello che ho dovuto fare oggi va oltre. Il pilota italo-australiano è alla sua settima vittoria in carriera: su Twitter è già proclamato il "driver of the day", il guidatore del giorno, dall'account della Formula 1 ufficiale.

Sebastian Vettel con la Ferrari gli si incolla. In seconda fila ci saranno Lewis Hamilton, britannico della Mercedes, e Kimi Raikkonen, finlandese della Ferrari. Grande delusione per Max Verstappen che aveva la vettura per giocarsi la pole, ma non ha potuto partecipare alle qualifiche perché ha rotto il cambio picchiando nelle libere 3 all'uscita della chicane delle piscine.

Come detto, la Red Bull potrà senz'altro consolarsi con Ricciardo, che dimostra di avere un feeling assolutamente speciale con la pista di Montecarlo. Cinque posizioni di penalità in griglia di partenza. Difficile cercare il sorpasso su una Ferrari maggiormente sprintante e difatti Lewis molla la presa negli ultimi giri prendendo circa cinque secondi di ritardo dalla coppia Ricciardo-Vettel. Le gomme? Penso e spero che questa resterà la nostra gara peggiore. A completare la top ten Alonso (McLaren), Sainz (Renault), Perez (Force India) e Gasly (Toro Rosso). Le Mercedes faticano con le ultrasoft. Sesta l'altrastella d'argento di di Valtteri Bottas (1'12 " 356).

La corsa più atipica con le macchine più veloci nelle strade più lente del Mondiale di F1. Il pericolo si nasconde dietro ogni curva. Si deve anche cercare di evitare il graining, la temperatura a Monaco non è calda come negli scorsi anni. L'Australiano ha fatto un giro record.

Per quanto riguarda le gomme, la notizia principale è naturalmente il debutto della hypersoft, la mescola più morbida introdotta quest'anno dalla Pirelli.

Se non è una dichiarazione d'amore, quella di Horner nei confronti di Ricciardo ci assomiglia molto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.