Donna scompare a Brescia, fermato il marito per omicidio

Donna scompare a Brescia, fermato il marito per omicidio

Donna scompare a Brescia, fermato il marito per omicidio

La scomparsa della donna, di origini marocchine come il marito, è stata denunciata lunedì scorso dalla figlia di nove anni che allarmata aveva chiesto aiuto ai vicini. L'uomo è stato fermato su disposizione della Procura di Brescia con l'accusa di omicidio volontario e occultamento di cadavere. I due, che avevano due figli di tre e nove anni, vivevano separati da tempo.

Le telecamere di un bar hanno immortalato il marito che, nella notte tra domenica e lunedì, trascinava un grosso sacco nero e lo caricava in auto. Il tragico e terribile sospetto è che dentro quella busta si trovasse la donna che lascia due bimbi di 3 e 9 anni.

Ad incastrare l'uomo, dopo un'indagine lampo condotta in stretta dalla polizia Locale di Brescia e dalla Squadra Mobile della questura, sarebbero state le immagini della telecamera installata nei pressi del condominio in cui l'uomo viveva. Al momento la donna si trova ricoverata al pronto soccorso dell'ospedale di Caserta. Ed è finito nei guai con l'accusa di omicidio, mentre la sua auto e l'appartamento di via Milano sono stati sequestrati.

Potrebbe essere ad una drammatica svolta il caso di Allou Suad, la mamma bresciana di 29 anni di cui non si hanno più notizie da domenica scorsa. Di certo dal condominio di via Milano dove abitano numerosi stranieri nessuno avrebbe sentito nulla. Suad, in passato, aveva più volte denunciato di aver subito violenze da parte del marito. La 29enne era addetta alle pulizie per una casa privata e lavorava anche in un ristorante del quartiere San Bartolomeo.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.