Italiano ucciso con la moglie in Colombia

Roberto Gaiottino e la moglie

Roberto Gaiottino e la moglie

A darne notizia oggi è stato il quotidiano La Stampa sulle pagine locali ma il caso sta già facendo il giro dei maggiori quotidiani nazionali.

Cinque colpi di pistola sparati da un killer all'uscita da un ristorante in Colombia.

Claudia Patricia Zabala Dominguez e il marito Roberto Gaiottino abitavano in una villa in via Ferreri 83 a Barbania, a metà strada tra il Canavese e le valli di Lanzo. Teatro del duplice omicidio Risaralda, città di circa 10 mila abitanti e della quale era originaria la moglie dell'imprenditore, Claudia Patricia. Ha sparato con precisione senza dare scampo alla coppia. La coppia, spostata da una quindicina d'anni, viveva a Barbania, nel Torinese. Impresario edile, discendente di una nota famiglia di imprenditori, Gaiottino aveva esteso le sue attivita' anche alla Colombia, dove si recava di frequente per trovare i parenti della moglie. Un amico colombiano di Gaiottino è rimasto miracolosamente illeso. Secondo la polizia, l'assalto dell'altra sera è stata una vera e propria esecuzione: l'assassino non ha sparato a scopo di rapina. La polizia adesso ha acquisito i loro cellulari e i dati presenti sul loro computer. Le salme saranno preso rimpatriate per i funerali a Barbania.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.