Dazi Usa, al via contromisure Ue

Jeans, alcol e sigarette: inizia la guerra dei dazi Ue-Usa

Jeans, alcol e sigarette: inizia la guerra dei dazi Ue-Usa

"La Commissione europea ha adottato oggi il regolamento che istituisce le contromisure dell'Ue in risposta ai dazi statunitensi su acciaio e alluminio". Misure che a partire dal 22 giugno colpiranno, come è stato annunciato, "una lista di prodotti del valore di 2,8 miliardi ed entreranno in vigore il 22 giugno". "Il commercio internazionale, che abbiamo sviluppato negli anni insieme ai nostri partner americani non può essere violato senza una reazione da parte nostra", ha aggiunto.

Il cambio di attenzione nei confronti del commercio con l'Ue è evidentemente una risposta a due fenomeni causa del persistente squilibrio della bilancia commerciale statunitense: da una parte la presenza di dazi diretti e indiretti applicati dall'Ue sui prodotti provenienti dagli Usa e dall'altra la politica mercantilista tedesca e il surplus commerciale di questi ultimi.

Da un'eventuale guerra dei dazi con gli Stati Uniti, l'Italia rischierebbe veramente grosso. Anche il Messico ha reagito ad analoghe misure, mentre il Canada lo farà dal primo luglio.

I fondamentali sono molto solidi, giocoforza come consigliano diversi economisti vicini a Donald Trump, "quello che i nostri partners commerciali perdono in export, lo devono compensare incentivando la domanda e i consumi interni". Una mossa che rischia di pesare sulle tasche dei consumatori o per lo meno sulle loro scelte. Lo riferiscono all'ANSA fonti della Commissione interpellate sulla minaccia di Trump di imporre dazi del 20% sull'import negli Usa di auto europee. Tra questi, viene posto il dazio anche sul riso americano. Questo primo provvedimento aveva creato tensioni e confusione negli aeroporti americani e migliaia di cittadini Usa avevano manifestato contro la decisione del presidente.

Secondo i calcoli del Wsj, nonostante gli investimenti diretti negli States, ancora oggi Daimler e Bmw realizzano il 10% delle loro vendite attraverso l'export negli Usa. La sconfitta peggiore riguarderà l'economia nella sua interezza con tutte le conseguenze immaginabili tipiche della recessione.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.