Samsung-Apple, accordo sui brevetti dopo sette anni di cause

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE

Il giudice Lucy Koh, che si è occupata della disputa tra i due colossi fin dagli albori, ha confermato di aver ricevuto da Samsung e Apple la conferma del raggiungimento di un accordo stragiudiziale. Le due aziende, però, sono riuscite a raggiungere un accordo.

E proprio il design (e alcune funzionalità) dei telefoni di casa Apple è stato, in questi anni, il cuore della contesa: la casa di Cupertino infatti aveva accusato i coreani di aver copiato alcuni brevetti relativi ai suoi modelli di iPhone (parliamo del 2012) per produrre i propri smartphone.

Crediamo profondamente nel valore del design e i nostri team lavorano instancabilmente per creare prodotti innovativi che deliziano i nostri clienti. Non è certamente finita lì, dal momento che il caso è rimbalzato di tribunale in tribunale.

I termini dell'accordo, che dovrebbe prevedere un risarcimento di Samsung nei confronti di Apple, non sono stati resi noti.

Ad un anno dalla citazione in giudizio la società di Cupertino ha vinto, ma la questione non si è mai risolta, perché Samsung ha impugnato la causa fino alla Corte Suprema, per poi tornare al livello distrettuale.

Interpellate da The Verge, sia Samsung che Apple si sono rifiutate di fornire qualsivoglia tipo di dettaglio sull'intesa raggiunta.

Non è del tutto chiaro il motivo per cui, dopo tutti questi anni, questo caso stia finalmente raggiungendo una conclusione. Tuttavia, non è solo una questione di soldi: la Apple ha ribadito che lo scontro non era nato per una mera questione monetaria, ma per un principio che era stato violato. Forse, dopo tanti anni (e alcuni cambiamenti nella leadership), alle due aziende semplicemente non è più importato abbastanza di portare avanti la battaglia fino alla fine. Quest'ultima annulla una sentenza della corte d'appello che imponeva a Samsung il pagamento di 399 milioni di dollari ai rivali statunitensi per violazione di brevetto. È possibile che ci sia stata una mediazione tra le richieste (riconosciute in tribunale) di Apple e quelle di Samsung, che invece puntava a pagare appena 28 milioni. Almeno per quanto riguarda il periodo iniziale dell'era degli smartphone.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.