Maria De Filippi, Ventura, Bonolis: le novità dei palinsesti Mediaset

Il Milan perde un abbonato di peso

Il Milan perde un abbonato di peso

Domenica Live tornerà nuovamente con Barbara d'Urso che questa volta dovrà sfidarsi contro Mara Venier, in onda con la sua Domenica In su Rai1. In calendario, sempre sulla rete ammiraglia, anche due serate esclusive con Enrico Brignano, mentre l'approfondimento in seconda serata è affidato a Matrix con Nicola Porro e a Maurizio Costanzo, con il suo storico show e "L'intervista". Confermata la terza edizione del Grande Fratello Vip guidata da Ilary Blasi affiancata da Alfonso Signorini.

Nel daytime confermati anche "Mattino cinque" con Federica Panicucci, "Beautiful", "Una vita", "Il segreto", "Verissimo" con Silvia Toffanin e "Melaverde".

Già ieri, durante la presentazione del nuovo palinsesto Mediaset a Montecarlo, erano fuoriuscite alcune dichiarazioni anche sulla questione Milan.

Aggiornando sullo stato dei colloqui con Perform e con Sky per l'eventuale 'ritrasmissione' dei diritti televisivi della Serie A nei prossimi tre anni, Berlusconi ha detto: "Sapremo qualche cosa entro settimana prossima", spiegando poi che Mediaset sta parlando "con entrambi gli operatori" e che vorrebbe continuare a dare ai propri abbonati un'offerta di calcio. Nell'access prime time, Barbara Palombelli sfida Lilli Gruber e il suo consolidato Otto e mezzo con Stasera Italia: in primo piano il dibattito sui temi di attualità con gli ospiti. Confermati Gianluigi Nuzzi con Quarto grado, Stella Pende e Confessione reporter, Grand tour d'Italia di Lucilla Agosti, il docu-reality Donnavventura e il pollice verde Luca Sardella.

I Viaggi del Cuore, programma della domenica che condurrà don Davide Banzato.

Italia 1 spinge l'acceleratore sulla comicità e sull'intrattenimento con le serate speciali "Pintus @Ostia Antica", "Intolleranza zero" con Andrea Pucci, "Io sono Battista" con Maurizio Battista. Nicola Savino fa rivivere gli anni Ottanta con '80 Special e sarà ancora a Le Iene. Preserali: Caduta libera, Avanti un altro, The Wall. Forse in molti dimenticano che Pier Silvio è stato tra i principali artefici dell'opera di convincimento fatta nei confronti del padre per quanto riguarda la cessione della società di via Aldo Rossi. Secondo lo stesso Pier Silvio Berlusconi il crollo di Mediaset da inizio anno è stata causato non da problemi interni al gruppo ma da un sentimenti di settore troppo condizionato dagli studio sul possibile capolinea della televisione di tipo generalista di cui Mediaset è espressione.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.