Lavoro: Di Maio, confronto su voucher ma no sfruttamento

Battaglia sui voucher Di Maio Non accetto ricatti

Battaglia sui voucher Di Maio Non accetto ricatti

Sul punto in questione, l'intervento del Ministro di Lavoro e Sviluppo Economico Luigi Di Maio, principale fautore del decreto: "Gira una fake news secondo cui avrei mollato sulle causali - ha incalzato il vicepresidente del Consiglio intercettato dall'agenzia Ansa a margine di un'assemblea Coldiretti - ma gli stagionali non hanno mai avuto le causali". Invece, nella relazione tecnica, tutte le buone tesi che hanno accompagnato il decreto dignità sono andate a farsi benedire.

Confermata l'esclusione dei contratti di somministrazione dal limite del 20 per cento sul totale della forza lavoro, mentre sono stati esclusi dalla necessità di indicazione dela causale i contratti stagionali: come riportato da Repubblica, potranno essere rinnovati o prorogati senza la richiesta di motivazioni specifiche a differenza di quanto previsto dall'attuale sistema. Sul costo del pacchetto vigilerà trimestralmente l'Inps che informerà appositamente Mef e Ministero del Lavoro.

A conti fatti, dunque, il decreto dignità porterà ad un 10% di posti di lavoro persi ogni anno.

Se il contratto a termine prevede una durata superiore a 12 mesi (e fino a 24 mesi), l'assunzione dovrà essere giustificata da una delle predette causali. Per ora il decreto stabilisce una proroga di soli 120 giorni ma ne seguirà probabilmente una successiva per garantire la continuità dell'anno scolastico.

- ma è anche probabile che le imprese fiiscano per utilizzare quasi esclusivamente i contratti da un anno (quelli per cui non è necessaria la casuale), con la perdita di un'altra quota rilevante: quella che oggi arriva a 24 mesi. Per coprire il calo degli incassi Iva aumenta praticamente da subito (il primo settembre) il Preu su slot e videolotteries che passa al 19,25% e al 6,25%. L'aumento delle aliquote fiscali sulle macchinette - stando ad un'elaborazione Agipronews - porterà maggiori entrate per 240 milioni di euro all'anno: 125 dalle slot e 115 dalle Vlt, ipotizzando per i due prodotti una raccolta sui livelli del 2017 (rispettivamente 25 e 23 miliardi di euro). Sul tema spesometro e split payment, previsti interventi 'light': rinvio della scadenza per l'invio dei dati per lo spesomentro del terzo trimestre a febbraio 2018.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.