Nessun accordo sulla Diciotti, scontro totale Italia e Ue

Conte su Diciotti: Ue intervenga per redistribuire migranti

Conte su Diciotti: Ue intervenga per redistribuire migranti

Il premier Giuseppe Conte, da parte sua, scrive che "l'Europa ha perso una buona occasione", perché "non è riuscita a battere un colpo in direzione dei princìpi di solidarietà e di responsabilità che pure vengono costantemente declamati quali valori fondamentali dell'ordinamento europeo". "Nei giorni scorsi - spiega il premier - la nostra Guardia Costiera ha raccolto l'Sos lanciato da un barcone di migranti al largo di Lampedusa, peraltro in acque Sar maltesi, e ha prestato immediato soccorso umanitario, portando a terra tredici persone che erano in condizioni critiche e imbarcando sulla nave Diciotti le restanti 177. Bene. Se questi sono i fatti vorrà dire che l'Italia ne trarrà le conseguenze", ha aggiunto Conte.

Nell'attesa di comprendere in cosa consisterà tale quadro d'azione, i portavoce del Viminale hanno fatto sapere che la linea del ministero e del governo sugli sbarchi non cambierà affatto e che l'Italia resterà compatta e ferma nel respingere i nuovi flussi migratori. Dalla Diciotti non sbarca nessuno.

L'Italia chiede all'Europa di fare di più sul fronte immigrazione e venire incontro alle esigenze nazionali, ma le richieste del governo Conte sembrano restare per lo più inascoltate.

E' scontro totale tra l'Italia e l'Unione europea.

Al porto di Catania oggi presidio di sensibilizzazione per i migranti bloccati organizzato dalla Cgil. E il ministro Salvini prosegue il suo braccio di ferro con l'Europa, che stenta a trovare un accordo nonostante il vertice di oggi, e le procure siciliane.

Compatto anche il centro sinistra con Grasso e Martina che attaccano il ministro dell'Interno, affinche si decida di far sbarcare i circa 150 migranti rimasti a bordo dopo lo sbarco dei minori. In questa crisi della nave Diciotti, il comportamento (o meglio il non comportamento) di Giuseppe Conte assomiglia molto a quello del curato di "quel ramo del lago di Como". Anche Luigi Di Maio è intervenuto con un post di fuoco: "A questo punto l'Italia deve prendersi in maniera unilaterale una riparazione". Secondo il Presidente dell'ARS Micchiché, recatosi in visita sulla nave, scarseggerebbero abiti asciutti e biancheria, ma a questi problemi materiali è da aggiungere che a bordo si stanno moltiplicando i casi di scabbia e che il pattugliatore è dotato in tutto di soli due bagni, pertanto la situazione sanitaria rischia di diventare davvero molto critica. Vogliono 20 miliardi dei cittadini italiani? Nel documento che era stato abbozzato, si leggeva che sarebbe stata trovata una soluzione condivisa sia sui migranti sbarcati in Italia, sia su quelli sbarcati recentemente in Spagna, nel pieno spirito di collaborazione europea. Secondo il ministro degli Esteri, Enzo Moavero, ospite al Meeting di Cl, "pagare i contributi all'Unione europea è un dovere legale".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.