Vuelta 2018, tappe e favoriti

Alejandro Valverde

Alejandro Valverde

Impossibile capire quali ambizioni avrà Lo Squalo che se da un lato utilizzerà la corsa spagnola per provarsi in vista del Mondiale, dall'altro ha già annunciato che vivrà alla giornata e che non si tirerà di certo indietro nella lotta per la generale se dovesse resistere alle prime giornate di corsa in cui inevitabilmente pagherà dazio. Ma per il resto, la crema degli scalatori sarà sulla linea di partenza, fra di loro gli ex vincitori della Vuelta Alejandro Valverde e Nairo Quintana (Movistar), Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Fabio Aru (UAE). Attenzione alle tappe brevi, potranno incidere molto sulla classifica generale.

"Secondo, con in tempo di 9'45", è arrivato il polacco Michal Kwiatkowski che, dopo un ottimo Tour de France ed un Tour de Pologne vinto alla grande, sembra avere ancora una condizione fisica eccellente e che potrebbe anche farsi ingolosire dalla tentazione di provare a restare ai piani alti della classifica il più a lungo possibile.

GLI OUTSIDER DI LUSSO - Altro ritirato dal Tour che torna alla Vuelta è Rigoberto Uran (EF Drapac), che dopo una Grande Boucle deludente cerca riscatto in Spagna, affiancato da Woods e Rolland.

Eurosport, la "Casa del Ciclismo", trasmetterà LIVE e in esclusiva, da sabato 25 agosto a domenica 16 settembre, tutte le tappe dell'ultimo Grande Giro della stagione, la Vuelta di Spagna. "Il mio obiettivo è cercare di vincere qualche tappa nell'ultima settimana di corsa" ha ribadito il corridore della Bahrain Merida che partirà con il dorsale numero 1. Ma nemmeno andiamo alla Vuelta per staccarci. Poi, se dopo le prime tappe vedremo che il distacco è enorme e che ci sono troppi corridori più forti... beh allora anche in ottica Mondiale penseremo alla tappe. Tenere la gara su un percorso così duro e avere possibilità di vittoria, vuol dire però che la squadra e i capitani delle diverse nazionali dovranno arrivare all'appuntamento nella forma massima possibile. "A quel punto sarebbe inutile accumulare fatica".

Vincenzo Nibali invece arriva alla Vuelta con gli obiettivi leggermente differenti rispetto all'inizio della stagione. Fabio Aru? Non ho mai visto una sua corsa. Ricordiamo che i due avevano corso insieme anche le olimpiadi di Rio, dove Aru fece da gregario all'amico Nibali.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.