Mangia sushi e gli tagliano la mano: un'infezione pericolosissima

Gli amputano la mano dopo aver mangiato sushi: ecco perché

Gli amputano la mano dopo aver mangiato sushi: ecco perché

L'uomo è andato al ristorante, poi è tornato a casa e dopo dodici ore la sua mano ha iniziato a gonfiarsi oltre ogni misura, con la comparsa di vesciche e lividi.

I medici lo hanno ricoverato ed hanno iniziato un ciclo di antibiotici per salvare la mano del paziente e sconfiggere l'infezione generata dai batteri presenti nel sushi, ma le ulcere nella mano si sono gonfiate diventato della dimensione di una pallina da tennis e la necrosi è avanzata fino all'avambraccio.

Un uomo sudcoreano di 71 anni, dopo una cena in un ristorante giapponese, ha contratto un infezione batterica che può colpire chi mangia pesce crudo, ovvero la vibriosi. Giunto in ospedale, gli è stata diagnosticata la vibriosi.

Il triste caso è avvenuto a Jeonju, una cittadina a sud di Seoul (Corea del Sud), ma la vicenda è stata resa nota dal New England Journal of Medicine. Le stranezze hanno cominciato a farsi più numerose: gonfiore, lividi, febbre alta, dolori fortissimi.

I medici che lo hanno assistito hanno rimosso il tessuto infetto e gli hanno prescritto degli antibiotici. Non c'è stato altro da fare che amputare la mano. Tuttavia, qualche giorno dopo, al persistere dell'infezione, l'uomo è stato costretto a tornare in ospedale dove è stato sottoposto all'intervento di amputazione della mano.

Le sue condizioni si sono aggravate rapidamente anche perché era affetto da diabete, ipertensione e gravi problemi renali.

Vale appena la pena ricordare che, quando si va a mangiare il pesce crudo, bisogna seguire alcune norme basilari, tra cui quella di valutare l'igiene del posto che propone nel suo menu questo tipo di pietanza, assicurarsi che il pesce sia stato abbattuto prima di essere servito e che quest'ultimo non sia rimasto fuori dai refrigeratori per più di due ore.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.