Macron, demagoghi, crollo ponte colpa Ue - Ultima Ora

Credit Afp  Getty

Credit Afp Getty

Avrebbero fatto ridere. E fa ridere anche Macron ad assumere posizioni di questo genere. Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, continua il botta e risposta con il presidente francese Emmanuel Macron sul dossier migranti.

"La Cei - ha puntualizzato inolte il vicepremier parlando a 'Radio Padova' del caso della Diciotti l'ho chiamata io, non è che si siano chiamati da soli. Alcuni vogliono rompere l'Europa e la sua solidarietà" ha scritto su Twitter, mentre è in visita a Helsinki. Ma segnaliamo una significativa discrepanza rispetto ai dati forniti dal ministero dell'Interno francese, da cui si ricava una cifra più alta (circa 54 mila) per il solo 2017.

Macron ieri ha affermato: "Un ponte crolla è colpa dell'Europa. Non sono altro che coloro che chiamiamo populisti, sono i demagoghi nazionalisti".

Infatti Macron non ha nessuna lezione da dare all'Italia sull'accoglienza dei migranti perché, se si vanno a vedere le cause di questa alluvione, tutto è iniziato con l'abbattimento di Gheddafi (fortemente voluto dalla Francia) che ha completamente destabilizzato la Libia. Il presidente francese ha poi concluso: "Combatteremo questa battaglia insieme per il futuro dell'Europa", "in tempi in cui l'Europa ha battaglie fondamentali da combattere, abbiamo una responsabilità speciale". Cercano, urlando minacce a chi sta dentro, di abbattere la porta a spallate.

Insomma, le chiacchiere stanno a zero: Macron l'accogliente, Macron il solidale, come si dice, "predica bene ma razzola male".

Sul piano dell'adesione allo spirito europeistico, Macron è quindi messo molto peggio di Salvini.

Le elezioni europee del prossimo anno ci diranno se il modello macronista potrà essere esportato oltre i confini francesi, se una terza via per andare oltre il bipolarismo conservatori-socialisti è possibile anche in Europa.

Al meeting informale dei ministri degli Esteri Ue in programma oggi a Vienna, il presidente del Consiglio Difesa Ue, il ministro austriaco Mario Kunasek, proporrà di impiegare i militari dei Paesi europei a supporto di Frontex.

Tensione sempre più alta tra Italia e Francia.

"Salvini è un mio compagno di destino". Dalla nostra verifica è risultato che il numero è anche più grande di quello citato dal leader della Lega.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.