Fitch, Tria: "Certi titoli di giornale distraggono i mercati"

ROME ITALY- JULY 24 Minister of Economy Giovanni Tria attends a press conference in Palazzo Chigi at the end of the Council of Ministers

ROME ITALY- JULY 24 Minister of Economy Giovanni Tria attends a press conference in Palazzo Chigi at the end of the Council of Ministers

Il ministro, incontrando a Shanghai i media italiani nell'ultima tappa della visita istituzionale in Cina, è apparso molto sicuro dell'operato dell'esecutivo: "Adesso che le azioni nelle prossime settimane si tradurranno in documenti ufficiali del governo, io penso che questi giudizi verranno corretti e verranno corretti in senso positivo, poiché di fatto sono giudizi che non si basano su situazioni di fatto, ma si basano su attribuzioni di intenzioni al governo, che evidentemente differiscono dalle intenzioni dichiarate dal governo".

Con questo, ha concluso Tria, "non voglio esprimere nessuna critica alle agenzie di rating che correttamente hanno sospeso il loro giudizio in attesa di vedere i fatti". Quasi a ricordare ad altri che serve misura nelle esternazioni, il ministro precisa che quella sui mercati "non è una dichiarazione astratta, il deficit significa chiedere prestiti, che è legittimo, ma poi bisogna trovare chi il prestito è disposto a darlo e a quali condizioni". Tria ha poi criticato alcuni "titoli sui giornali" il cui allarmismo "distrae" i mercati internazionali che "pensano che in Italia ci sia la finanza allegra".

Un ulteriore grave rischio è già evidente, l'atteggiamento non sempre costruttivo di buona parte della stampa italiana, non consapevole o forse non abbastanza indipendente per sostenere il fatto che una possibile non tenuta dell'attuale maggioranza sui temi economici, non porterebbe a nulla di buono, se non ad un nuovo governo di tecnocrati eterodiretto da Bruxelles, che volterebbe le spalle, come ha già negli anni scorsi dimostrato, alle esigenze vere del "Paese reale". "Una rappresentazione, straordinaria, emozionante anche perché fa capire che a volte in Italia non consideriamo abbastanza le nostre capacità eccellenti, ci diamo giudizi non corretti".

Di diverso avviso, invece, sono Giancarlo Giorgetti e soprattutto il viceministro dell'Economia Massimo Garavaglia, che funge da collegamento fra il ministro Tria e Salvini. Il ministro sembra convinto che anche il balletto politico intorno alla legge di bilancio sia al termine e che alla fine ci saranno applausi. L'esempio? "Grazie ai tagli delle tasse di Trump, l'economia americana ha ripreso a crescere, alla faccia di chi predica l'austerità. Però scompariranno nel corso del mese prossimo".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.