Negozi chiusi di domenica e nei festivi

Negozi aperti la domenica, stop entro l'anno, dice Di Maio

Negozi aperti la domenica, stop entro l'anno, dice Di Maio

"Prima della totale liberalizzazione - ricorda Garofolini - l'assessore al Commercio si riuniva con le associazioni dei consumatori, dei piccoli commercianti, degli artigiani e della grande distribuzione per definire le giornate festive, soprattutto le domeniche, in cui i negozi potevano restare aperti".

Secondo un'analisi riferita al 2016 dell'Ufficio studi della CGIA di Mestre sono 4,7 milioni gli italiani che lavorano di domenica. Di Maio si conferma il ministro della disoccupazione: se questo provvedimento sarà approvato, tanti ragazzi perderanno il posto di lavoro. Lo dice il vicepremier Luigi Di Maio, a 'L'aria che tira' su La7, tornando sulla proposta di chiusura domenicale degli esercizi commerciali: "Non stiamo dicendo di chiudere tutto, ma a turno si chiude la domenica, il sabato e i festivi, per garantire riposo a delle categorie". "È una discriminazione doppia". E chi dovrebbe venire ad investire in Italia? "Chiedete ai troppi disoccupati che abbiamo".

Preoccupata, al contrario, la grande distribuzione organizzata: a rischio ci sarebbero 40-50mila lavoratori, avverte l'amministratore delegato e direttore generale di Conad, Francesco Pugliese. "Ora quei 400 mila saranno felici di non lavorare, i 50 mila non so se lo saranno". E poi c'è un altro tema con cui fare i conti, l'e-commerce: mettere limitazioni al commercio mentre le vendite on-line vanno a gonfie vele sarebbe "un handicap per l'intero settore", evidenzia il presidente di Federdistribuzione. "Partire, quindi, da una regolamentazione minima e sobria per le chiusure festive attraverso il dialogo con le rappresentanze è una via percorribile e imprescindibile", aggiunge. Ma ho visto - scrive in un post il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico - anche questo comunicato di Eurospin, in una pagina a pagamento sul Corriere della Sera, in cui si schiera a favore della nostra proposta.

Al momento, non è ancora chiaro quali saranno i paletti introdotti dal nuovo disegno di legge. Le proposte fin qui avanzate dai partiti sono diverse: quella della Lega prevede l'obbligo di chiusura domenicale con soli otto giorni di apertura all'anno nei festivi, regolamentati dalle regioni, ad eccezione delle attività in località turistiche, di montagna e balneari che non avrebbero alcun obbligo; la proposta M5s stabilisce non più di un'apertura domenicale al mese, non oltre i 12 giorni festivi all'anno, con turnazioni tra le attività; quella del Pd riprende una soluzione che nella scorsa legislatura aveva trovato consenso trasversale alla Camera, e prevede dodici giorni festivi l'anno di chiusura con possibilità di deroga per sei giorni. L'Italia è l'unico grande Paese europeo dove le aperture e le chiusure sono totalmente liberalizzate.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.