Uragano Florence: emergenza in molti Stati negli USA. Si teme un disastro

Tetra Images via Getty Images

Tetra Images via Getty Images

I soldati della Guardia nazionale sono già stati mobilitati per gestire la sicurezza e le eventuali emergenze negli stati colpiti. Se molti residenti hanno deciso di obbedire agli ordini di evacuazione, altri hanno scelto invece di resistere e sfidare la furia di Florence, che viaggia a velocità molto alta e dovrebbe toccare terra domani o al massimo venerdì mattina fra North e South Carolina.

Nella Carolina del Sud, l'evacuazione di oltre un milione di persone ordinata dal governatore Henry McMaster è in programma a partire da oggi su un tratto di costa di 320 chilometri. Ieri il governatore Ralph Northam ha evidenziato: "Tutti in Virginia si devono preparare per l'evento in arrivo che chiamerà in causa l'intero stato". Il National meteorological service (Nws) ha invitato i cittadini "a non concentrarsi sulla previsione della traiettoria" perché "gli effetti significativi si faranno sentire oltre il cono e arriveranno sulla costa ben prima dell'occhio del ciclone".

Si chiama Florence l'incubo che tra poche ore si abbatterà sulla costa orientale degli Stati Uniti: un uragano forte come non se ne vedevano da 60 anni, al punto da costringere un milione di persone ad abbandonare le proprie case e a sperare di potervi ritornare.

Sarà comunque in grado di scaricare piogge torrenziali accompagnate da venti di tempesta che agiteranno sensibilmente il mare fin lungo la costa.

"Per favore preparatevi ad affrontare gli elementi, state attenti e cauti".

In allerta anche gli abitanti delle Bermuda e delle Bahamas, isole che si trovano sul passaggio dell'uragano, e che si stanno appunto preparando al peggio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.