Apre Starbucks a Milano, cosa ne pensano gli italiani

Clienti nella prima caffetteria Starbucks aperta oggi

Clienti nella prima caffetteria Starbucks aperta oggi

Il dettaglio che in pochi sanno è che da Starbucks sarà possibile acquistare anche degli esclusivi occhiali da sole. Insomma, Starbucks ha smesso di essere solo una caffetteria, è un'esperienza immersiva nel mondo del caffè, dell'artigianalità e nella moda. Sono cinque anni che collaborano, Princi e Schultz, esclusivamente sulle Reserve Roastery.

"Sono certo che ognuno di noi ha una torrefazione cui è affezionato, da condividere con gli altri". A cominciare dal design e dall'arredo dello spazio, progettato dal team della chief design officer di Starbucks, Liz Muller, in collaborazione con 280 artigiani italiani che hanno realizzato tutto: la tostatrice Scolari, cuore pulsante della Roastery, le luci, i banconi in legno e marmo toscano, che richiamano i colori e i materiali del Duomo o gli effetti di illuminazione del Castello Sforzesco nelle ore notturne.

Dopo l'espansione avvenuta in quasi tutto il mondo, Starbucks è arrivato anche in Italia [VIDEO]. E non potevano mancare, come colonna sonora, le note della musica lirica italiana.

Ora io non so se qualcuno di voi lettori ha mai attraversato Milano, se ci avete mai vissuto, se ci avete trascorso un breve ma intenso week end o solo qualche mese, se siete stabilmente emigrati, se la odiate, se ne siete innamorati. L'offerta, ricorda Brok, è premium, con chicchi provenienti da coltivazioni etiche di 30 diversi Paesi.

A presentare l'esposto è stato il Codacons, l'associazione che difende i diritti dei consumatori, e che ha deciso di condannare i prezzi del nuovo store milanese: "Un espresso 1,80 euro, 4,50 per un cappuccino".

Un trancio di pizza al taglio costa dai 5.50 i 7.50 euro, in base alla farcitura, una fetta di torta costa 6.50 euro e una 33 di birra (Menabrea, nulla di esaltante) costa 5 euro.

Grande successo per l'inaugurazione dello store di Milano di Starbucks. Da Starbucks, rileva quindi l'Unc, si paga l'espresso mediamente 80 centesimi in più rispetto al resto della città, 70 centesimi di differenza considerando i bar più cari. Tanti poi si sono sentiti di condividere la preferenza di Maran, che ha nominato come sua torrefazione prediletta Ciro, in via Plinio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.