Asselborn, il ministro che nel 2016 invocò la sospensione dell'Ungheria dalla Ue

Parla Salvini ministro Lussemburgo sbotta

Parla Salvini ministro Lussemburgo sbotta

Sono due visioni completamente diverse.

Jean Asselborn, nato a Steinfort il 27 aprile del 1949 è il ministro degli esteri del Lussemburgo.

Intanto torna di stretta attualità l'emergenza sbarchi con un nuovo confronto tra Italia e Malta.

"Il Ministro del Lussemburgo - spiega - ha dichiarato stamattina che in Europa "abbiamo bisogno di immigrati perché stiamo invecchiando". E non per espiantare il meglio dei giovani africani e rimpiazzare i giovani europei".

Oggi, si è nuovamente lanciato in difesa delle politiche di accoglienza dei migranti non riuscendo a trattenere una frase poco ortodossa (Merde alors) dopo alcune dichiarazioni del ministro dell'Interno italiano secondo cui l'Italia non ha "l'esigenza di avere nuovi schiavi per soppiantare i figli che non facciamo più". "Ma in Lussemburgo, paradiso fiscale che non può dare lezioni all'Italia, non hanno nessuno di più normale che faccia il Ministro???".

Le parole del leader della Lega fanno infuriare il lussemburghese, che deride Salvini facendogli il verso al microfono: "Bla, bla, bla...".

Lite a Vienna all'incontro tra i ministri dell'Interno. Durante i lavori del vertice poi, Salvini si è scontrato con Jean Asselborn, ministro degli Esteri e dell'Immigrazione del Lussemburgo, in un battibecco che è stato ripreso anche dalle telecamere. A quel punto il vicepremier replica: "Rispondo pacatamente al suo punto di vista che non è il mio". Ed è proprio quest'episodio che ricorda Francesco Giro, senatore di Forza Italia, nel difendere Salvini: "La solita lobby pro immigrazione nei Paesi degli altri però! Io non l'ho interrotta, mi lasci finire", scandisce Salvini. Ma Asselborn è fuori controllo: "In Lussemburgo, caro signore, avevamo migliaia di italiani che sono venuti a lavorare da noi, dei migranti, affinché voi in Italia poteste avere i soldi per i vostri figli".

Nell'immediato Matteo Salvini si è limitato a rispondere che quelle sono le sue posizioni, legittime.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.