Romano Fenati, confermato lo stop in via cautelare della licenza velocità

Follia Fenati tocca il freno dell’ avversario a 250 km

Follia Fenati tocca il freno dell’ avversario a 250 km

Il pilota ascolano del TeamSniper ha ricostruito così la bagarre precedente al folle gesto: "C'è stato un primo contatto in cui Manzi mi ha portato fuori pista". - Sono termini che mi fanno sicuramente paura ma mi sono sembrati molto eccessivi.

Perdonabile? No. Guardate, si fatica a perdonare una sportellata, figuriamoci un gesto del genere, nel quale un avversario provi ad ammazzare un rivale ad oltre 200 all'ora, tirandogli la leva del freno, non è un gesto perdonabile.

Il Tribunale Federale, presieduto dall'Avvocato Luigi Musolino e composto dagli Avvocati Gloria Brancher e Paolo De Matteis, all'esito dell'audizione ha confermato l'ordinanza applicativa della sospensione cautelare sia dall'attività sportiva che dall'attività federale emessa nei confronti di Romano Fenati su richiesta del Procuratore Federale Antonio De Girolamo.

Emessa nella giornata odierna la sentenza per quanto riguarda la licenza di Romano Fenati: in seguito a quanto accaduto a San Marino, la Federazione Motociclistica Italiana aveva avviato un procedimento, esaminando attentamente l'accaduto. Le critiche sono corrette e comprendo l'astio nei miei confronti. Raccoglieremo tristemente tutto e denunceremo alle autorità competenti tutti coloro che hanno ferito e minacciato.

Stefano Manzi, a distanza di qualche giorno dal "fattaccio", ha offerto un ramoscello d'ulivo con un tentativo di calmare un po' le acque rilasciando dichiarazioni distensive. Il pilota chiederà risarcimento del danno morale e del danno d'immagine, devolvendo tutto alle vittime del cyberbullismo. E' vero, la mia reazione non è stata una bella mossa.

Ma c'è anche chi lo difende, come il campione della Moto3 Joan Mir, che su Instagram dice a Fenati: "Hai commesso un errore veramente ingiustificabile, ma penso che tu sia una grande persona". Ma anche diversi colleghi sono stati severi.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.