I Negramaro in ospedale da Lele, Giuliano: "Resta con me fratello"

Il chitarrista dei Negramaro Emanuele Spedicato colpito da emorragia cerebrale

Il chitarrista dei Negramaro Emanuele Spedicato colpito da emorragia cerebrale

E anche su Twitter è un susseguirsi di incredulità ed incoraggiamento, non solo tra i fan ma anche tra cantanti, una tra tutte Alessandra Amoroso che dopo un "forza Lele, ti aspettiamo", conclude un incoraggiamento salentino "mena, meh". Con questo bollettino medico diffuso nel primo pomeriggio dalla direzione sanitaria dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce, le ore di angoscia per le sorti di Emanuele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro ricoverato da lunedì mattina in rianimazione per un'emorragia cerebrale, cedono il posto ad un cauto ottimismo.

"Spero che muoia perché fa musica di merda". Eppure, incredibile ma vero, c'è anche chi è contento di quanto accaduto a Spedicato. In molti lo hanno aspramente criticato, cercando anche di capire cosa portasse l'uomo a provare un odio così profondo nei confronti di Spedicato. Parla della solita libertà di dire quel che si vuole, che ormai è l'alibi del cogl***.

'Nega che sia una provocazione e vabbè. "Il problema -scrive la Lucarelli- è che un adulto mediamente evoluto come lui, rispondendo a chi gli fa notare quanto sia stato becero e gratuito, ritenga che non si possa giudicare una persona per quello che scrive su internet".

È qui che si capisce il problema. Il solito problema dell'ignoranza nel ritenere il web un mondo parallelo, una zona franca, un non luogo in cui si può essere altro, in cui si può essere la parte peggiore di sè, perché tanto mica è la realtà. "Non sarà un'attesa facile ma gli siamo tutti vicini. Saremo forti e pronti per il suo grande ritorno" hanno così continuato nel post i colleghi e amici di Lele Spedicato. Qui le leggiamo tutti, compresi (potenzialmente) loro. E immagino che il nostro eroe del giorno, se quegli amici, quei parenti, fossero seduti al bar, se ne starebbe ben zitto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.