Pensioni, quota 100: le soluzioni

Pace contributiva e pensione anticipata con riscatto dei contributi

Pace contributiva e pensione anticipata con riscatto dei contributi

Intanto la proposta è ufficiale: la riforma delle pensioni con quota cento "sarà realizzata con misure di buon senso, compresa la pace contributiva nell'ottica di favorire l'aumento volontario della contribuzione da parte dei lavoratori", recita il comunicato di ieri della Lega.

Si sta ancora ragionando sull'opportunità di fissare un limite minimo anche di contributi, oltre che di età. E' la proposta della Lega per accompagnare la riforma che dovrebbe consentire la cosiddetta "quota 100", ovvero l'uscita anticipata a 62 anni (e 38 di contributi).

Ma stando a quanto riportano le ultime notizie, andare in pensione con la novità per le pensioni di quota 100 potrebbe comportare una riduzione dell'assegno finale di circa l'8%, circa 200 euro, e se un 30enne andando in pensione con l'attuale riforma pensioni percepirebbe un assegno di 1.305 euro, con la quota 100 prenderebbe 1.112 euro; mentre un 40enne andando in pensione con le attuali norme pensionistiche percepirebbe 1.308 euro, mentre con la quota 100 avrebbe 1.255 euro. Infine, troviamo la pensione di vecchiaia contributiva a 70 anni e 7 mesi che è l'opzione con l'età più alta. Allo studio anche l'ipotsi di applicare il ricalcolo contributivo (sui versamenti dal 1996 in poi) per chi va in pensione con quota 100.

Chi rientra nei nuovi requisiti è pronto a godersi la tanto attesa pensione ma dovrà accontentarsi di un assegno più basso di quello che sarebbe maturato andando in pensione a 67 anni o con 42 e 43 anni di servizio, cioè con i requisiti previsti attualmente dalla Legge Fornero.

Riforma pensioni, le diverse ipotesi di Quota 100 per contenere i costi.

. "Qualunque sarà la soluzione, appare certo il varo di un canale parallelo di pensionamento attraverso i fondi di categoria frutto di accordi tra imprese e sindacati che, sulla scorta di modelli esistenti (credito, assicurazioni, trasporti, chimici) consenta il prepensionamento fino a 5 anni dei lavoratori in esubero".

Matteo Salvini non molla su quota 100 nella riforma pensioni. I relativi risparmi, nell'idea della maggioranza, confluiranno in un fondo presso il Ministero del Lavoro per finanziare l'aumento delle pensioni minime e sociali, portandole ai 780 euro che corrispondono al reddito e alla pensione di cittadinanza. "Gli italiani - ha aggiunto - ci chiedono di superare la legge Fornero, abbassare la tassazione che è diventata insostenibile e di reinserire lavorativamente chi ha perso il lavoro o non lo ha mai avuto".

PENSIONI, Di Maio: "Minima a 780 euro subito e poi". "Se si tratta di ridurre l'età pensionabile sappiamo che questo non crea occupazione, non sono i giovani che rimpiazzano gli anziani" ha affermato. "Ci sono 2 cose che posso assicurare fin da adesso: che non si toccano i diritti essenziali dei cittadini e che non si sfora il 3%", ha sottolineato il ministro assicurando anche che non ci saranno tagli alla sanità.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.