Michael Kors compra Versace per 1,83 miliardi di euro

Versace in vendita a un gruppo Usa per due miliardi di dollari

Versace in vendita a un gruppo Usa per due miliardi di dollari

Dopo che negli ultimi giorni si sono rincorse innumerevoli voci che parlavano della vendita della Maison Versace, è arrivata la conferma: la casa di moda fondata dal compianto Gianni Versace e oggi gestita dalla sorella Donatella è passata a Michael Kors.

Il prezzo? La società della Medusa sarebbe stata valorizzata 2 miliardi di dollari.

Il Corriere spiega infine che la società sarebbe stata valorizzata due miliardi di dollari.

Versace potrebbe diventare un marchio a stelle e strisce. Oltre a Michael Kors, tra i possibili acquirenti c'erano anche Tiffany, Coach-Tapestry e Kering, il polo del lusso francese di Francois-Henri Pinault, che però si sarebbe ritirato dalla trattative per il prezzo ritenuto eccessivo. Un'ottima valutazione, se si considera che nel 2014, il 20% di Versace venne venduto al fondo americano Blackstone per 210 milioni di dollari. "Da quando sono entrato a far parte della maison Versace più di due anni fa, il nostro obiettivo è stato valorizzare la tradizione dell'azienda e la forte brand recognition a livello mondiale, che ci ha permesso di avere una crescita notevole in tutto il mondo".

Il management di Versace continuerà a essere guidato da Jonathan Akeroyd, Ceo del gruppo italiano che assieme agli americani ha fissato una serie di obiettivi chiave nel piano strategico per la crescita di lungo termine. Come si legge, la societa' ritiene che l'acquisizione di Versace migliorera' il valore economico del gruppo e aumentera' il valore di lungo termine per gli azionisti, accelerando il giro d'affari di lungo periodo e la crescita potenziale dell'utile per azione. Attualmente la griffe ha un capitale da 327 milioni con appena 50 milioni di debiti finanziari.

Sarà interessante vedere cosa farà Michael Kors, che diventa, proprio come Tapestry, un "player misto": Versace ha al momento il posizionamento più alto e con la più alta componente di abbigliamento, mentre Michael Kors offre un total look (ma vende soprattutto borse) ed è nella fascia "premium". Nel novembre dello scorso anno ha completato l'acquisizione della maggioranza di Jimmy Choo, azienda di calzature di lusso rese famose da Sex and the City e pagata 1,2 miliardi di dollari cash.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.