Di Maio,governo non tira a campare - Ultima Ora

"Sarà una manovra di crescita, non di austerity - afferma il ministro dell'Economia - ma che non crea dubbi sulla sostenibilità del nostro debito".

"È una guerra di logoramento tra noi e Tria, il ministro non si muove da 1,6% e ha minacciato le dimissioni" ha riferito a Reuters una fonte governativa del Movimento 5 stelle che ha aggiunto: "Gli è stato risposto di andarsene". Vaste programme, per mutuare la celebre espressione di De Gaulle.

Il governo intende "varare un provvedimento di 'pace fiscale´ - da inquadrare nell'ambito di una riforma strutturale del fisco - che coinvolgerà i contribuenti con cartelle esattoriali e liti fiscali, anche pendenti fino al secondo grado fino a 100mila euro" compare sulla bozza.

Se Di Maio conferma la fiducia a Tria - e addirittura il Quirinale chiederà l'appoggio dei vertici dello Stato per "blindarlo" al suo posto -sembra però che l" alleato sia di parere opposto: "con o senza si andrà avanti.

A poche ore dalla riunione del Consiglio dei ministri di oggi pomeriggio sull'importante nota di aggiornamento al Def 2019 che metterà nero su bianco il rapporto deficit/Pil, arrivano stamattina velate minacce e 'avvisi' al ministro Tria che intanto, fanno sapere fonti del ministero dell'Economia, è chiuso a studiare le carte, 'sono infondate le voci di sue dimissioni'. In visita in Tunisia, il ministro dell'Interno e segretario federale della Lega Matteo Salvini ha frenato: "C'è una manovra che deve fare ripartire il lavoro e il governo ha un'unica direzione, tutti stiamo remando nella stessa direzione: stiamo lavorando alla sostanza, facendo ciò che abbiamo promesso agli italiani". Si chiede più crescita nella stabilità finanziaria - ha spiegato - anche perché i due aspetti non possono essere separati: "Non c'è crescita nell'instabilità". Quindi il grillino ha aggiunto: "Quel che non vogliamo fare è scrivere nel Def cose non vere. Ci sarà poi un vertice di maggioranza allargato dove Conte, Salvini, Tria e io e faremo il punto prima del Consiglio dei ministri".

Ma se da settimane non ha perso occasione per richiamare Cinquestelle e la Lega al rispetto dei conti pubblici nella stesura della manovra, ieri ha voluto rammentare alla maggioranza i propri doveri istituzionali. Dal summit in corso emergono anche ulteriori dettagli: Tria avrebbe garantito 8/10 miliardi per le coperture del reddito di cittadinanza, ma solo 2,5 per il superamento della Fornero. Nella seconda parte, in scena a partire dalle 19, si tratta anche con Tria.

Alla vigilia della nota di aggiornamento del Def, il documento di economia e finanza che di fatto rappresenta la bozza della manovra di bilancio, è alta tensione nel governo. "Cercheremo di cambiare anche alcuni numeri scelti a tavolino a Bruxelles, che molti paesi Ue - come Francia, Spagna e Germania - ignorano bellamente" ha detto Salvini. "Sono entrato in un governo per la prima volta e ho giurato nell'interesse esclusivo della nazione e non di altri".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.