Registrati due casi di colera in Italia: colpiti madre e figlio

Madre e figlio, che risiedono a Sant'Arpino in provincia di Caserta, sono in condizioni stazionarie e "la situazione è del tutto sotto controllo", assicura Antonio Giordano, commissario straordinario dell'Azienda ospedaliera dei Colli (Monaldi, Cotugno e Cto). "I responsabili dell'Asl - fa sapere Dell'Aversana - mi hanno rassicurato che solo il bambino ha sintomi che inducono a sospettare per un caso di colera mentre invece la madre è sana, non presenta sintomi e si trova all'ospedale Cotugno di Napoli per assistere il piccolo che ha due anni". Il colera è una malattia infettiva acuta causata da batteri della specie Vibrio Cholerae, provoca diarrea causata dall'infezione dell'intestino: la trasmissione può avvenire per ingestione di acqua o alimenti contaminati dal batterio, mentre il contagio diretto avviene per trasmissione oro-fecale ed è molto raro in condizioni igienico-sanitarie normali.

"La situazione sanitaria allo stato e' sotto controllo sia dal punto di vista clinico sia epidemiologico trattandosi di casi ad origine extranazionale". Oggi le condizioni mediche della mamma e del neonato sono in miglioramento. "Il nostro allarme era reale: più migranti, più malattie. Però i fatti lo dimostrano: importiamo patologie che avevamo debellato", si legge in un editoriale nelle pagine interne di Libero. "Quando questi usciranno, malati, si trasformeranno in untori esattamente come gli immigrati che arrivano da zone sottosviluppate nel mondo".

"I contatti familiari del caso indice sono stati già individuati e sono attualmente sotto stretta osservazione sanitaria".

Una situazione che "non desta preoccupazioni" come ha sottolineato con un comunicato il direttore scientifico dell'Inmi (Istituto nazionale malattie infettive) Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito. Io non riesco a immaginare che si possa andare in edicola e tirare fuori anche 10 o 20 centesimi, per comprare un giornale del genere.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.