Jamal Khashoggi, l Arabia Saudita pronta a confermare l omicidio "per errore"

"Khashoggi sciolto nell'acido

Emergono inquietanti retroscena in merito all'uccisione del giornalista Jamal Khashoggi, ammazzato all'interno del consolato saudita di Istanbul.

L'incontro si tiene nell'aeroporto della capitale turca, dal momento che Erdogan si accinge a partire per la Moldavia e Pompeo è di rientro da Riad, dove si era recato in seguito alla sparizione del giornalista saudita Jamal Khashoggi. A rivelare questi drammatici dettagli, che non sono comunque ancora certi, è Yeni Safak, quotidiano turco, che cita una registrazione audio risalente ai momenti delle torture, in cui si sentirebbe anche la voce di Mohammed al-Otaibi, il console. A Khashoggi sarebbero state tagliate le dita, e poi sarebbe stato decapitato, il tutto nel giro di appena 7 minuti. Lì, nelle orecchie cuffie per ascoltare musica, il dottor Salah Mohammed al-Tubaigy, capo dell'unità forense giunta da Riad, l'avrebbe fatto a pezzi, forse mentre era ancora in vita. Secondo il Washington Post, Ankara ha informato gli Stati Uniti di avere registrazioni audio e video che mostrano come Jamal Khashoggi sia stato "interrogato, torturato e ucciso" dentro il consolato prima che il suo corpo venisse smembrato.

Il presidente americano Donald Trump però continua a difendere Riad.

La vicenda ha avuto inizio il 2 ottobre scorso quando Khashoggi, firma del Washington Post dove scriveva da quando si era trasferito nella città americana, nel 2017, dopo avere lasciato l'Arabia Saudita da dissidente, è entrato nel consolato del suo Paese in Turchia senza più uscirne. Intanto, il New York Times afferma che Khashoggi sarebbe stato fatto a pezzi con una sega. Tra le figure di spicco Khalid Aedh Aloitaibi, identificato come membro della guardia reale saudita e fotografato in varie occasioni accanto al principe ereditario Mohammed bin Salman durante le sue visite in Usa. "Abbiamo passato una cosa simile con il giudice Kavanaugh e lui è sempre stato innocente per quel che mi riguarda". È chiaro che bisognerà capire la veridicità di tali prove, ma anche il NYT si dice convinto che le cose siano andate pressapoco così: ma anche qui le versioni sono cambiate più volte in questi giorni, dal "corpo fatto a pezzi", allo "scioglimento nell'acido" fino alla decapitazione. A un certo punto, le sue urla si interromperebbero perché sedato. Da ultimo, la CNN dopo aver sentito 3 fonti informate a Istanbul avanza l'ultima stoccata: "interrogatorio ordito da 007 Riad vicini a MBS, sospettavano che Khashoggi avesse legami con il Qatar". Il New York Times ha scritto di avere confermato che almeno 9 dei 15 cittadini sauditi sospettati di avere fatto sparire Khashoggi hanno lavorato per i servizi segreti sauditi, per l'esercito o per i ministeri.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.