Pensioni più alte, taglio alla rivalutazione già da 2.500 euro al mese

Luigi Di Maio Giuseppe Conte e Matteo Salvini

Luigi Di Maio Giuseppe Conte e Matteo Salvini

Il riferimento è a quanto viene meglio specificato dal comunicato stampa del Governo: "Per le donne si proroga 'Opzione Donna', che permette alle lavoratrici con 58 anni, se dipendenti, o 59 anni, se autonome, e 35 anni di contributi, di andare in pensione". "Cominciamo a mantenere gli impegni presi, gradualmente ma con coraggio, a partire dallo smontare mattone dopo mattone la legge Fornero restituendo il diritto alla pensione e al lavoro per circa 400mila italiani, senza penalizzazioni di nessun tipo", ha detto il ministro degli Interni, aggiungendo che l'obiettivo è quello di azzerare la legge. A rendere noti i numeri dell'ottava salvaguardia è stato l'INPS, con l'aggiornamento del report sulla situazione degli esodati. Quota 100 precisa sarà appannaggio solo di chi ha 62 anni di età e 38 di contribuzione versata, che poi rappresentano le due soglie minime richieste alla voce età e contribuzione versata. "Quindi favorire il pensionamento anticipato farà uscire dalle imprese, soprattutto in questo settore, persone qualificate e forse sì, più lente di quando erano giovani, ma comunque molto esperte che le imprese avranno difficoltà a sostituire".

Costeranno meno al Ministero del Tesoro rispetto ai 10 miliardi inizialmente indicati, ovvero 6,7 miliardi - dato che vengono assorbite le risorse del reddito di inclusione.

In pratica, con uno stipendio di 40.000 euro annui e una pensione retributiva fino al 2011, poi contributiva, andando in pensione con 62 anni di età e 38 di contributi, invece che a 67 anni come previsto dal 2019 per la pensione di vecchiaia (e versando i contributi), andrebbe a ricevere circa 30.000 euro lordi l'anno.

Chi attendeva con ansia Quota 100 potrà dirsi soddisfatto. Si interviene sulle pensioni d'oro, sopra i 4.500 euro mensili, in modo da rimodulare i trattamenti pensionistici più elevati e renderli più equi in considerazione dei contributi versati.

Intervento sulle pensioni superiori a 4.500 euro laddove non supportate da adeguati contributi, anticipo pensionistico con quota 100 a fronte di almeno 62 anni di età e 38 di contributi e proroga della cosiddetta "opzione donna": sono queste le principali novità in materia previdenziale contenute nella manovra di bilancio anche se mancano ancora i dettagli su come le nuove regole si applicheranno. Ospiti del dibattito condotto da Giovanni Floris sono stati anche Carlo Cottarelli ed Elsa Fornero.

E su Facebook Di Maio ha festeggiato: "Questa non è una semplice manovra, è un Nuovo Contratto Sociale che lo Stato stipula con i cittadini". Non è chiaro se potrà essere trasferito nella manovra. Si partirà nei primi 3 mesi del 2019: ci sarà una integrazione fino a 780 euro al mese, caricata sul bancomat. L'impressione è che l'esecutivo abbia rispettato quasi tutte le indiscrezioni della vigilia anche se ora occorre prendere visione dei testi per comprendere l'esatta portata delle novelle.

Per ridurre il contenzioso, si potranno inoltre sanare le liti con il fisco pagando senza sanzioni o interessi il 20 per cento del non dichiarato in 5 anni in caso di vittoria del contribuente in secondo grado o il 50 per cento in caso di vittoria in primo grado.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.