Magneti Marelli venduta ai giapponesi, futuro roseo per lo stabilimento sulmonese

ANSA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE

Ltd., holding di Calsonic Kansei Corporation, uno dei principali fornitori giapponesi di componentistica per autoveicoli, controllato dal fondo Usa Kkr.

La fondazione di Magneti Marelli risale al 1919, col nome di F.I.M.M. - Fabbrica Italiana Magneti Marelli, frutto di una joint-venture tra la FIAT e la Ercole Marelli.

E' tutta milanese la storia di Magneti Marelli: l'azienda fu fondata nel 1919 come joint venture tra Fiat e Ercole Marelli. Ciò che Sergio Marchionne aveva iniziato in attività, è stato portato a termine dall'attuale CEO della società Mike Manley, che ha venduto il marchio per 6,2 miliardi di euro.

La vendita è ancora soggetta ad approvazione delle autorità e altre operazioni di chiusura.

L'operazione punta "a creare un leader indipendente della componentistica automotive".

L'azienda combinata sarà meglio posizionata per servire i suoi clienti in tutto il mondo grazie alle sue più grandi dimensioni, alla sua forza finanziaria e alla natura altamente complementare delle loro linee di prodotti e della loro presenza geografica.

Le attività così combinate continueranno ad essere uno dei partner commerciali più importanti di Fca e vorremmo vedere questo rapporto crescere ulteriormente in futuro.

"L'operazione riconosce anche il pieno valore strategico di Magneti Marelli ed è un altro importante passo nel nostro continuo focus sulla creazione di valore".

È entusiasmante creare una solida piattaforma per Calsonic Kansei e Magneti Marelli sulla quale lavorare insieme e creare un fornitore automobilistico competitivo che si trova in una posizione estremamente favorevole per entrare nella Top Ten globale. Questa è una giornata "di trasformazione sia per Magneti Marelli che per Calsonic Kansei, che creano così un business globale con una gamma eccezionale, presenza geografica, competenza e prospettive future", le parole di Ermanno Ferrari. Sia Fca che CK hanno fatto sapere con una nota ufficiale di voler tutelare i livelli occupazionali e le operazioni in Italia, anche per questo il quartier generale resterà a Corbetta (vicino Milano), almeno per i prossimi cinque anni.

Nel processo di consolidamento dei player dell'auto anche la supply chain è dentro lo stesso percorso e la nuova società costituirà il settimo produttore mondiale di componentistica auto. "Solo il settore della plastica - precisa - sarà escluso dall'operazione per rientrare nel perimetro di Fca".

Oggi opera a livello internazionale come fornitore di prodotti, soluzioni e sistemi ad alta tecnologia per il mondo automotive. Magneti Marelli ha chiuso il 2017 con un fatturato di 8,2 miliardi di euro, ha circa 43mila addetti (di cui oltre 10mila in Italia), 85 unità produttive, 15 centri R&D, ed è presente in 20 Paesi.

Dopo mesi di trattative, insomma, la vendita di Magneti Marelli si è concretizzata.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.