MotoGp: Marquez campione del mondo

MotoGp Giappone Dovizioso alza bandiera bianca''Titolo impossibile ma punto alla vittoria

MotoGp Giappone Dovizioso alza bandiera bianca''Titolo impossibile ma punto alla vittoria

Ora lo spagnolo ha infatti 102 punti di vantaggio sul secondo in classifica, l'italiano Andrea Dovizioso della Ducati: nelle restanti tre gare della stagione non potranno essere recuperati. Bisogna ripartire dagli errori e dagli insegnamenti per lanciare una nuova sfida. Quarto Rossi che guadagna qualche punto su Dovizioso caduto al penultimo giro. Sempre più giù il Dottore, che si complimenta con il nuovo campione ma soprattutto pensa alla sua Yamaha non più competitiva: "E' stato bravo, è quello che è andato più forte".

Maverick Vinales ha chiuso la prima giornata di prove del Gran Premio del Giappone classe MotoGP in quinta posizione. "Puoi ottenere pole e vittorie, ma alla fine sei qui per il Mondiale e quindi spero di non fermarmi qui". Tutto pare relativamente facile per lui, ed è proprio questo che fa pensare che siamo solo all'inizio. È la dura legge della pista e quest'anno ad Andrea è capitato ben quattro volte. Timoroso del mare, Marquez rivela un piccolo segreto: "Nuotare da solo in mezzo al Mediterraneo per l'8° mondiale?". Alla sua sesta gara, lo spagnolo già diamante pronto per essere sgrezzato sale sul podio. Il pilota spagnolo sente forse il peso di dover sviluppare una moto che allo stato attuale non si addice al suo stile di guida. Per vincere serve anche un pizzico di fortuna. I distacchi sono comunque contenuti: tra Dovizioso e Aleix Espargaro, che chiude la top ten, ci sono 1.168. Qualifiche da incorniciare anche per Jack Miller, autore del terzo miglior tempo di questa sessione separato di 137 millesimi da Dovizioso. Deluso ma dobbiamo imparare da questa gara.

L'ingegnere Bernardelle approfitta di Motegi -pista che non è cambiata- per confrontare le prestazioni della MotoGP a distanza di anni: dalla prima vittoria Bridgestone con Tamada nel 2004 alla fine del decennio delle gomme nippo, fino ai giorni nostri. Marquez ha vinto tutti i suoi titoli MotoGP mentre era in sella a una moto Honda, unendosi a Mick Doohan.

Non mi è chiaro cosa è successo, perché avendo fatto tutta la gara davanti dovrei riguardare la gara per capirne di più. "Il problema non è il dolore, già altre volte ho corso con il dolore, ma il peggioramento della frattura". Il GP del Giappone ha chiaramente dimostrato che la Suzuki ha un pacchetto leggermente migliore rispetto a quello della Yamaha. Sapevo che aveva il passo, l'ho dichiarato in ogni intervista. "Domani farà un po' male, ma per fortuna Alex è riuscito a rimettermela dentro". "Mi è uscita la spalla quando ho abbracciato Rins nel giro d'onore ho fatto un movimento sbagliato". Con la Ducati ci siamo e sono sereno nel pensare alle prossime gare e al prossimo anno.

La sfida per il titolo è rimandata al 2019. Ci siamo e sono sereno pensando al prossimo anno.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.