Lutto nello sport italiano: a 38 anni, è morta Sara Anzanello

Sara Anzanello

Sara Anzanello

Il c.t. dell'Italvolley femminile, argento ai mondiali appena conclusi in Giappone, Davide Mazzanti e la moglie Serena Ortolani, ex compagna di Sara nell'Italia che vinse il Mondiale nel 2002, hanno voluto ricordarla come probabilmente lei avrebbe voluto: in festa sotto rete per l'ennesimo punto messo a segno. E' rimasta nel capoluogo gaudenziano fino al 2009. Oggi la dolorosa e inattesa notizia della sua scomparsa.

Sono già decine i messaggi di cordoglio provenienti dal mondo dello sport, ai quali si aggiungono quelli dei tanti fan della campionessa, che non l'hanno mai lasciata sola testimoniandole la loro costante vicinanza attraverso i social network. Del resto la 38enne nata nel 1980 a San Donà di Piave, esordiente nella Serie A di volley prima ancora di compiere 20 anni, ha sempre raccontato con trasparenza i problemi che stava affrontando sin dal ricovero del 2013, con messaggi ed immagini postate su Facebook ed Instagram. Un ritorno coraggioso il suo, che aveva commosso tutti, arrivato nel 2015, quando aveva ripreso a giocare con il Novara in B1. "Anza, sarai sempre nel cuore". Da ricordare anche il premio come Miglior Muro conquistato al World Grand Prix nel 2006.

Nel 2011 venne ingaggiata dal club azero Azerreyl Voleybol Klubu, squadra con cui giocò fino al 14 marzo 2013 quando venne ricoverata a Milano per un trapianto di fegato urgente. Dopo una lunga fase di riabilitazione riuscì con una determinazione commovente anche a tornare in campo.

"E' una notizia davvero sconvolgente", ha commentato il presidente di Federvolley, Bruno Cattaneo. "Sara era una ragazza davvero speciale che sembrava essere riuscita a vincere la sua personalissima battaglia, ma purtroppo le cose non sono andate come noi tutti speravamo - ha continuato Cattaneo - Oltre che essere stata un'atleta di primissimo livello, era una persona eccezionale". La diagnosi era stata feroce: una grave forma di epatite. "A nome di tutta la Federazione voglio mandare ai suoi cari e alla sua famiglia un sincero abbraccio e le più sentite condoglianze".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.