Lezioni dalle midterm: donne e periferie premiano i Democratici

Si tratta infatti di un profilo profondamente trasversale che, su alcune questioni dirimenti, è più vicino alla sinistra democratica che al reaganismo dei repubblicani.

In California si è affermato il democratico Gavin Newsom, mentre a New York è stato confermato Andrew Cuomo. Con Gretchen Whitmer, infine, i democratici si riprendono anche il Michigan. Mentre nel Sunshine State Bill Nelson dopo un testa a testa si è dovuto arrendere all'ex governatore repubblicano Rick Scott.

Pelosi ha detto anche che la conquista della Camera consentirà di ristabilire i "checks and balances" del governo, ossia i controlli sull'amministrazione che i repubblicani hanno evitato per due anni. Con ogni probabilità, per esempio, i Democratici approveranno l'aumento del salario minimo, l'allargamento della copertura sanitaria governativa oggi fornita ai più poveri, una legge contro le emissioni inquinanti, una sull'immigrazione, una che stanzi molti fondi per le infrastrutture, eccetera, e proveranno a incalzare i Repubblicani e metterli nella condizione di dover decidere se rifiutarne la discussione, pagandone un prezzo in termini di popolarità, oppure venire a compromessi, accettando l'approvazione delle proposte-bandiera dei loro avversari.

Riguardo ai temi ambientali, il presidente che ha dichiarato l'uscita unilaterale degli Stati Uniti dagli accordi di Parigi sul clima ha usato toni inaspettatamente moderati: "Vogliamo acque chiare e cristalline e aria pulita", perché "l'ambiente è molto importante per me".

Il nome di Donald Trump non era su nessuna delle schede elettorali.

La Casa Bianca ha reso noto che il presidente ha poi chiamato i leader del Congresso, repubblicani e democratici.

La Camera americana si è tinta di rosa in queste elezioni, vedendo la cifra record di elette. Trump - che ha meno scrupoli etici - non glielo perdonò. E nelle prossime settimane di fatto partirà la corsa per il 2020. Gillum era una delle star democratiche di queste elezioni. La nuova arrivata democratica ha sconfitto il rappresentante in carica Kevin Yoder in Kansas per diventare la prima nativa americana Lgbt al Congresso.

Tra le riconferme illustri al Senato, oltre a quella di Cruz, quella in Vermont dell'ex candidato dem alla Casa Bianca Bernie Sanders, quella in Massachusetts della possibile candidata nel 2020 Elizabeth Warren, quella in Virginia di Tim Kaine, ex candidato vicepresidente di Hillary Clinton.

Il Senato resta repubblicano, la Camera passa ai democratici.

La sua vittoria è stata netta nel distretto del Bronx di New York ed è entrata nella storia: Alexandria Ocasio Cortez a soli 29 anni è la donna più giovane mai arrivata al Congresso. Ciò include il progetto di investigare il capo della Casa Bianca, e obbligarlo a pubblicare le sue dichiarazioni dei redditi.

Il Presidente Trump ora è quella che in gergo si definisce "anatra zoppa": non ha più la maggioranza in entrambi i rami del Congresso, e dovrà scendere a compromessi sui Democratici se vorrà far passare le sue riforme. Poi una battuta anche sul Russiagate: "Non sono preoccupato dall'inchiesta" sul Russiagate, ha detto, perché la ritiene una "bufala" e ha assicurato che non vi metterà fine. E' la proiezione della Cnn.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.