Trump espelle il reporter della Cnn che aveva fatto domande scomode

Trump domanda

Trump domanda

Di fronte all'incalzare di Acosta, Trump si è innervosito: "Sei un maleducato, un nemico del popolo, la Cnn dovrebbe vergognarsi di averti come corrispondente alla Casa Bianca". In un video diffuso dalla Casa Bianca per giustificare il ritiro dell'accredito sembrerebbe che Acosa allontani con un gesto violento la ragazza. Ma alcuni si sono accorti che quel video è stato manipolato. "Mi è stato appena impedito di entrare alla Casa Bianca", ha scritto su Twitter il giornalista.

La revoca dell'accredito al giornalista segna una nuova escalation di tensione tra il presidente e il network televisivo. La CNN ha respinto le accuse, diffondendo il video della conferenza nel quale si vede che il giornalista cerca solo di trattenere il microfono.

I toni si sono accesi quando il giornalista ha affermato di non condividere la definizione di "invasione" che il presidente ha attribuito alla carovana. L'emittente americana ha aggiunto che la sospensione del pass di Acosta sarebbe una "ritorsione per le domande incalzanti fatte in conferenza stampa" e ha accusato Sarah Sanders di avere mentito.

Il giornalista Jim Acosta, corrispondente dalla Casa Bianca per la CNN, non potrà mettere più piede all'interno della residenza ufficiale del presidente degli Stati Uniti.

"È una totale mancanza di rispetto anche nei confronti dei colleghi del giornalista non consentire loro di fare domande", ha dichiarato la portavoce di Trump, Sarah Sanders. Quando la questione era poi esplosa, nel giugno 2016, Trump aveva detto proprio alla Cnn che se fosse stato eletto non avrebbe revocato gli accrediti, perchè alla Casa Bianca "è una cosa diversa".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.