I have a Deal, 27 sì alla Brexit

Brexit, l'Ue approva l'accordo con Londra VIDEO

Brexit, l'Ue approva l'accordo con Londra VIDEO

Via libera dai 27 leader dell'Ue all'accordo di divorzio tra Londra e Bruxelles.

"L'Ue 27 ha approvato l'accordo di ritiro e la dichiarazione politica sulle future relazioni Ue-Regno Unito", ha fatto sapere su Twitter il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

Senza un accordo sulla Brexit il Prodotto interno lordo del Regno Unito nei prossimi 15 anni subirà contraccolpi anche molto seri: nel caso peggiore, il Pil britannico sarebbe del 10,7% più basso rispetto allo scenario in cui a vincere fosse stato il remain, permettendo alla Gran Bretagna di rimanere in Europa.

Il leader dell'opposizione, Jeremy Corbyn, ha accusato pesantemente Theresa May per l'accordo sulla Brexit: "E' un atto di autolesionismo nazionale che non restituirà il controllo al Regno Unito, renderà il Paese meno prospero e lascia aperte incognite Ulster, Gibilterra e pesca". Il testo, ha concluso Kurz, "assicura anche una risposta alle domande della Spagna".

Il governo britannico ha diffuso un atteso rapporto ufficiale (PDF) secondo cui l'uscita dall'Unione Europea causerà un danno economico al Regno Unito, a prescindere dai termini dell'uscita e dalla futura relazione con l'Unione. Conte ha detto inoltre di poter "rassicurare i 600mila italiani" che vivono in Gran Bretagna "perché abbiamo lavorato sempre per loro, per tutelare soprattutto le persone e i gruppi più vulnerabili". La posizione del governo è che il tribunale non dovrebbe fare alcuna dichiarazione poiché non si ha l'intenzione di revocare la notifica.

Mentre è partito il conto alla rovescia per il voto in Parlamento dell'accordo raggiunto tra Regno Unito e Unione europea sulla Brexit, resta decisamente incerto l'esito finale della partita sul divorzio britannico con l'ipotesi di una hard Brexit che non è ancora del tutto esclusa. Il timore degli unionisti è che si arrivi in futuro a una frontiera commerciale nel mare d'Irlanda, separando l'Irlanda del nord dal resto della Gran Bretagna. Si "voterà su questo prima di Natale e deciderà se scegliere la strada di un futuro luminoso o se aprire le porte a un futuro incerto e diviso per il Paese".

"Oggi è un giorno triste, vedere un Paese come la Gran Bretagna abbandonare l'Ue non è un momento di giubilo ma una tragedia", ha commentato il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker.

"Di fronte a noi c'è un difficile processo di ratifica" dell'accordo di recesso del Regno Unito" e "nuovi negoziati".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.