Cosa sappiamo sulle tessere per il reddito di cittadinanza

Tessere reddito di cittadinanza Di Maio “Nessun giallo le stamperà Poste Italiane

Tessere reddito di cittadinanza Di Maio “Nessun giallo le stamperà Poste Italiane

I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Insieme alla card elettronica, il ministero del Lavoro assegnerà al beneficiario del reddito di cittadinanza un tutor, che valuterà e si occuperà di formare l'utente, in modo tale da facilitarne la reimmissione nel mondo del lavoro. Dello stesso avviso le colleghe di partito Caterina Bini e Simona Malpezzi: "Sono state stampate le tessere per il reddito di cittadinanza?". Interpellata ieri, mercoledì 28 novembre, a Otto e mezzo su La7, la viceministra Laura Castelli, infatti, non aveva chiarito chi avrebbe stampato le tessere del reddito di cittadinanza. E così dal Pd (e non solo) è partita una raffica di richiesta di spiegazioni che purtroppo ad oggi non hanno avuto ancora una risposta. "È vero che si stanno stampando le tessere", aveva detto Castelli, aggiungendo per giunta di sapere chi le stesse stampando.

"Già da due settimane ho dato ordine al mio staff di lavorare con Poste per avviare il sistema del reddito di cittadinanza, e questo include anche le tessere".

Una frase che potrebbe tranquillamente essere derubricata a slogan se non fosse che, venisse confermata, si configurerebbe un'ipotesi di reato (abuso d'ufficio e danno erariale).

Il capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, Francesco Lollobrigida, preannuncia un'interrogazione: "se ancora non c'è una norma che autorizza la spesa come è stato possibile stampare le tessere?". Il decreto di Berlusconi e Tremonti verrà quindi utilizzato ora dal reddito di cittadinanza pentastellato, in totale continuità con i governi degli ultimi dieci anni. "Prima di andare a denunciare Di Maio e la Castelli, attendiamo la risposta di Conte", attaccano le due senatrici. Sempre ieri, Castelli, in commissione Bilancio per l'esame della manovra, è stata sollecitata anche dai deputati del Pd, Maria Elena Boschi e Luigi Marattin senza fornire chiarimenti. Ma quindi, chi ha ragione?

Resterebbe inoltre il vulnus del bando di gara di norma previsto in questi casi per assegnare gli appalti, nella fattispecie la pubblicazione delle tessere, del quale ancora non si è avuta notizia.

Dopo le polemiche sulla stampa delle tessere per il reddito di cittadinanza, il vicepremier Luigi Di Maio getta acqua sul fuoco.

Saranno futuro. Non che sia iniziata la stampa.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.