Piazza Affari chiude a +0,15%, spread a 290 punti

Borsa, partenza in rialzo, Ftse Mib a +0,92%

Borsa, partenza in rialzo, Ftse Mib a +0,92%

Il FTSE MIB di Piazza Affari si allinea alla generale cautela anche in scia alla revisione al ribasso del dato sul Pil italiano nel terzo trimestre. Appare invece imminente l'accordo con il Credit Agricole sul riassetto del credito al consumo, che prevede la vendita di ProFamily (100% Banco Bpm) ad Agos Ducato (61% Agricole e 39% Banco) e la firma di un nuovo accordo commerciale di distribuzione.

Ci sarà una crisi finanziaria nel 2019? Quanto ai concorrenti di Pirelli, gli analisti hanno confermato il "buy" su Michelin (-1,11% a Parigi) e Schaeffler (-2% a Francoforte). Poco mosso il prezzo del petrolio: il future gennaio sul Wti segna -0,08% a 51,41 dollari al barile, mentre l'analoga consegna sul Brent si attesta a 59,67 dollari (+0,27%).

L'euro scende però nei confronti dello yen a quota 129,01. Questa settimana l'andamento ha fatto segnare un trend positivo che non si vedeva da diverso tempo: il differenziale tra Btp e Bund è infatti sceso sotto la soglia dei 300 punti lo scorso lunedì ed in questi giorni ha chiuso con valori prossimi ai 290 punti. In lieve aumento lo spread, a quota 291 punti.

EssilorLuxottica, il colosso mondiale dell'eyeswear nato dall'unione del gruppo italiano con la francese Essilor, ha concluso l'offerta sulle azioni Luxottica arrivando al 93,3% del capitale (dati provvisori) e si appresta a ritirare le azioni dalla Borsa dopo aver acquistato i titoli residui.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.