G20: raggiunto accordo sul commercio

A Buenos Aires Trump e Xi siglano una tregua armata di 90 giorni sulle nuove tariffe per consentire negoziati commerciali

A Buenos Aires Trump e Xi siglano una tregua armata di 90 giorni sulle nuove tariffe per consentire negoziati commerciali

"È un grande onore lavorare con il presidente Xi", ha aggiunto Trump, parlando con un certo ottimismo.

TREGUA DI 90 GIORNI - Quanto al piano sui dazi, il viceministro del Commercio Wang Shouwen ha affermatoche l'accordo poggia su tre punti: "tregua" sul rialzo Usa delle aliquote dal 10 al 25% atteso dal primo gennaio 2019 sull'import di 200 miliardi di dollari di beni "made in China"; stop a ulteriori dazi su nuovi prodotti; e, infine, team operativi al lavoro per eliminare "i restanti dazi al 25%".

Per il momento un'escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, tanto temuta da far evocare un nuova guerra fredda, è scongiurata.

Inoltre, secondo la Sanders, la Cina ha accettato di acquistare una quantità "molto significativa" di merci e prodotti dagli Stati Uniti per ridurre lo squilibrio della bilancia commerciale. La cooperazione è la scelta migliore per entrambe le parti. L'incontro è durato 2 ore e mezzo.

I leader delG20 riuniti a Buenos Aires hanno trovato un accordo sul commercio e sui migranti. Presenti, per gli Usa, anche il consigliere alla Sicurezza, John Bolton, il capo dello staff di Trump, John Kelly, e lo Us Trade Representative, Robert Lighthizer. Oltre a loro erano presenti il direttore dell'Ufficio Generale del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese, Ding Xuexiang, e il direttore della segretaria del Gruppo Guida sugli Affari Esteri, Yang Jiechi.

Pechino - Trump e Xi hanno firmato la tregua.

Trump ha dichiarato di essere d'accordo con la valutazione fornita da Xi Jinping in merito alle relazioni bilaterali, affermando che i rapporti sino-statunitensi sono assolutamente peculiari e importanti, e che Cina e Stati Uniti esercitano una influenza significativa in tutto il mondo. Manca però ogni riferimento alla lotta al protezionismo. E per la prima volta la Casa Bianca ha potuto brindare al fatto che sia stato messo nero su bianco il bisogno di riformare l'Organizzazione Mondiale del Commercio (Wto) "per migliorarne il funzionamento". "È stato un incontro meraviglioso e produttivo", sono le parole attribuite al presidente Usa, "con possibilità illimitate sia per gli Stati Uniti che per la Cina".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.