Assedio a Governo su manovra, Conte tratta per evitare infrazione

Assedio a Governo su manovra Conte tratta per evitare infrazione

Assedio a Governo su manovra Conte tratta per evitare infrazione

E ancora, sul governo: "Se non ci fosse una squadra, una coerenza, un contratto e persone serie come Giuseppe Conte e Luigi Di Maio io non avrei combinato niente".

Intanto il governo giallo verde ha presentato ieri a Montecitorio una parte delle sue proposte di modifica alla manovra: si tratta di 56 emendamenti alla legge di bilancio.

Rispondendo poi alla sindaca di Roma, Virginia Raggi, che gli ricorda l'impegno sul rafforzamento delle forze dell'ordine nella Capitale, Salvini dice: "Non sono attrezzato per i miracoli", ma gli uomini in più "arriveranno con l'inizio del prossimo anno". Se si scende dello 0,4 il governo avrebbe margini più ristretti di qualche miliardo da mettere sul piatto della legge di bilancio. La domanda rivolta dai giornalisti al presidente del Consiglio nasce da quanto scritto oggi da La Repubblica e La Stampa, secondo cui il ministro dell'Economia Giovanni Tria dal G20 di Buenos Aires ha confermato che la trattativa con Bruxelles si concentra su una riduzione del deficit/pil dal 2,4 all'1,9-2%.

Per i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini: "l'Italia si sta rialzando e in tutti i tavoli, dall'Europa agli incontri con i maggiori partner internazionali, siamo nelle mani giuste, quelle del presidente Conte".

"È cruciale in un momento così importante per il nostro Paese sapere di potersi affidare alle competenze e alle capacità di un Presidente del Consiglio che, nell'interlocuzione con il presidente della Commissione europea Juncker e il Commissario Moscovici, sta spiegando in maniera encomiabile la dirompente portata delle scelte per il cambiamento". Una mediazione che tiene conto di tutte le priorità fissate, a partire dal reddito di cittadinanza e quota 100. "Le nostre misure - assicurano Di Maio e Salvini- rimettono in moto l'occupazione e la produttività, tendendo la mano a chi è rimasto indietro in questi anni di crisi, dando respiro ai consumi e guardando agli investimenti come trampolino fondamentale per la crescita nel lungo periodo".

Per quanto concerne le prossime mosse, in assenza di novità nel negoziato con l'Italia, ci si aspetta che la Commissione lanci la procedura nella riunione del 19 dicembre.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.