(VIDEO) Francia. Gilet gialli, manifestante-pugile costringe i poliziotti in ritirata

La protesta dei gilet gialli in Francia

La protesta dei gilet gialli in Francia

Dopo l'ottava manifestazione di sabato scorso e gli ennesimi scontri con la polizia, il premier Edouard Philippe è intervenuto al telegiornale delle 20 per per annunciare un cambio di metodo contro i cosiddetti casseur: "Coloro che minacciano le istituzioni, che saccheggiano, che bruciano, non avranno l'ultima parola", ha detto. Il prefetto della Var ha sequestrato i video per poter accertare i fatti ma il pubblico ministero di Tolone, Bernard Marchal, ha assicurato di non aver aperto alcun procedimento contro di lui, giudicando che, in un contesto di alta tensione, abbia "agito proporzionalmente alla minaccia". Quello dei manifestanti francesi è, per Luigi Di Maio, "lo stesso spirito che ha animato il MoVimento 5 Stelle e migliaia di italiani fin dal 4 ottobre del 2009" (data di nascita ufficiale del Movimento, ndr). "E' stata una manovra per il popolo". Altri gridavano "dimissioni di Macron", mentre accendevano fumogeni e bloccavano il traffico.

Altri gilet gialli si sono radunati presso l'aeroporto di Beauvais, dove sono stati bloccati dalla polizia, ma senza scontri, e al porto di Ille-et-Vilaine a Saint Malo. Sui lungosenna vicini al municipio i manifestanti hanno lanciato pietre e bottiglie sulla polizia, che ha risposto con i lacrimogeni. A Beauvais, dove si trova uno degli aeroporti della regione parigina, la polizia ha usato i gas per impedire al corteo di raggiungere il centro della città. Boulevard Saint Germain, il Quai d'Orsay, la passerella pedonale Léopold Sedar Senghor (che collega il museo con il Giardino delle Tuileries) della sono stati i punti più caldi. Lo riferiscono media d'oltralpe. Christophe Dettinger, ex campione di Francia di pugilato, meglio noto come "il gitano di Massy", è stato ripreso mentre stende al tappeto un gendarme nel corso della manifestazione avvenuta sabato nella capitale. Il portavoce del governo Benjamin Griveaux, i cui uffici sono ospitati nel ministero a rue de Grenelle, nella zona del quartiere latino, è stato portato fuori e messo in sicurezza insieme con i suoi collaboratori.

I gilet gialli manifestano ormai da due mesi e dopo le concessioni di Macron, l'esecutivo ha deciso di insistere con la linea dura.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.