Caos trivelle, Costa: "Stop ai permessi, no al Medioevo"

Tap il governo dice no alle trivelle. Costa

Tap il governo dice no alle trivelle. Costa"Non firmerò mai autorizzazioni

Ma poiché qualcuno fa - anche in mala fede- confusione, occorre ribadirlo. Presto (ci stiamo lavorando da 8 mesi e ci siamo quasi) porteremo in parlamento una norma che dichiara l'Air gun una pratica illegale e che renda sconveniente trivellare in mare e a terra. "Sarei curiosa di sapere cosa ne pensano oggi".

GALLETTI - "Queste 'ricerche di idrocarburi' (che non sono trivellazioni) erano state autorizzate dal Governo precedente e in particolare dal ministero dell'Ambiente del ministro Galletti che aveva dato una Valutazione di Impatto Ambientale favorevole".

Da sempre l'Italia è una delle aree geologicamente più ricche d'Europa: tutta la fascia che va dal Piemonte alla Sicilia passando per la dorsale appenninica è ricca di di gas e petrolio.

"Alla fine la battaglia ideale contro le trivelle tanto sbandierata l'hanno portata avanti?" Domanda: e allora le altre richieste come avete fatto a bloccarle senza commettere reato? A dicembre, un funzionario del mio ministero ha semplicemente sancito quello che aveva deciso il vecchio governo. "Di Maio e Costa hanno tradito ancora una volta quanto dichiarato in campagna elettorale". "In data 31 dicembre 2018 è stato pubblicato sul Buig (Bollettino ufficiale degli idrocarburi e delle geo risorse) che autorizza tre nuovi permessi di ricerca petrolifera su una superficie complessiva di 2200 chilometri quadrati a favore della società americana Global MED LLC, con sede legale in Colorado, Usa". "Esattamente - ha rilevato Crippa - come sono state bloccate gia' diverse altre opere invasive da quando siamo al Governo".

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo.

Il Corriere della Sera riporta anche il parere di un costituzionalista del comitato No Triv, Enzo Di Salvatore: "Tutto quello che avevamo contestato ai precedenti governi viene attuato dal governo del cambiamento". Siamo e resteremo contro le trivelle.

Lo stesso ministro dell'ambiente Sergio Costa interviene sui social: "Quello che potevamo bloccare abbiamo bloccato". Il ministro dell'Ambiente Sergio Costa annuncia di essere al lavoro assieme al Mise per inserire nel dl Semplificazioni una norma per lo stop a 40 permessi pendenti. Il dialogo deve e può avvenire, per entrambe le parti, senza prese di posizioni o decisioni ormai già assunte che possono svuotare o esacerbare il confronto e renderlo meno efficace tenendo ben presente che il problema è molto vasto a scala nazionale in termini di titoli minerari da esaminare, progetti da verificare e attività da controllare.

La commissione tecnica di verifica della Via del ministero dell'Ambiente accerta, con proprio atto, l'avvenuta ottemperanza: è, dunque, una procedura di garanzia, perché le prescrizioni previste nella VIA sono obblighi a carico delle aziende.

Si riaccendono le polemiche intorno al tema trivelle nei mari italiani. Ma "l'ostilità nei confronti di questo settore" ha fatto fuggire le compagnie straniere e "precipitare la produzione in Italia, dai 21 miliardi di metri cubi l'anno di circa 15 anni fa agli attuali 6 miliardi di metri cubi".

L'attacco di Bonelli a Di Maio e Costa era preciso: "Con la legge di Bilancio Luigi Di Maio avrebbe potuto abrogare l'art. Ai sensi degli articoli 309 e seguenti del decreto legislativo numero 152 del 2006 egli è tenuto a emettere le ordinanze di precauzione e di ripristino con assoluta immediatezza.Secondo il codice dell'ambiente gli ulteriori danni ambientali dovuto a ritardi a lui imputabili implicano la sua personale responsabilità patrimoniale". "È una bugia". Il vicepremier si è detto contento dell'iniziativa di Emiliano.

Nel paese sono ancora attive otto centrali a carbone, cosa c'è nella tabella di marcia per la decarbonizzazione prevista dagli accordi di Parigi?

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.