Morto Fernando Aiuti, immunologo della lotta all'Aids: "E' un suicidio"

Roma muore al Gemelli Fernando Aiuti l'immunologo della lotta all'Aids ipotesi suicidio

Roma muore al Gemelli Fernando Aiuti l'immunologo della lotta all'Aids ipotesi suicidio

L'uomo si trovava nella struttura ospedaliera di Roma in seguito a un ricovero per il trattamento di una grave cardiopatia ischemica di cui soffriva da tempo e che lo aveva già costretto ad altri ricoveri.

"È morto Fernando Aiuti, il mio uomo del bacio, grande immunologo e uomo, con lui ho litigato tantissime volte". Era ricoverato al Policlinico Agostino Gemelli di Roma. L'unica certezza al momento è che la morte "è sopravvenuta per le complicanze immediate di un trauma da caduta dalla rampa delle scale adiacente il reparto di degenza". Il luminare era nato a Urbino nel 1935. Una delle ipotesi al vaglio è che l'uomo si sia suicidato.

Fernando Aiuti, che aveva 83 anni, è fondatore dell'Anlaids (Associazione Nazionale per la lotta contro l'Aids). "Piu' recentemente il quadro cardiologico si era aggravato evolvendo verso un franco scompenso cardiaco, in trattamento polifarmacologico".

Aiuti è stato ordinario di Medicina interna, direttore e docente della Scuola di specializzazione in allergologia e immunologia clinica, coordinatore del Dottorato di ricerche in Scienze delle terapie immunologiche all'Università Sapienza di Roma (1980 - 2007). Il suo impegno è stato diretto anche nei confronti della popolazione, con l'obiettivo di dare messaggi utili per evitare comportamenti a rischio causa di trasmissione di malattie infettive e veneree.

Nel 1991 Aiuti baciò sulla bocca, davanti alle telecamere, Rosaria Iardino, malata di AIDS, per dimostrare all'opinione pubblica come il bacio non trasmettesse il virus. "Grazie Fernando, per alcuni di noi sarai eterno", scrive in un tweet la donna che è presidente dell'associazione The Bridge.

Nella sua vita ci fu anche una breve parentesi politica: fu eletto nel 2008 come capolista del PdL al Campidoglio, e poi si ricandidò nel 2013, sempre con Gianni Alemanno, ma non venne eletto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.