Addio al megadirettore galattico, che era anche un po' ticinese

Morto Paolo Paoloni il Megadirettore Galattico di Fantozzi volto elegante di un Potere che oggi non esiste

Morto Paolo Paoloni il Megadirettore Galattico di Fantozzi volto elegante di un Potere che oggi non esiste

"Non ci sono piccoli ruoli, ci sono solo piccoli attori". E Paolo Paoloni, nato a Bodio, in Svizzera, il 24 luglio del 1929, è l'esempio di quanto il regista e teorico russo avesse ragione. Arturo De Fanti bancario-precario e nel cult Vieni avanti cretino, in cui cacciava dopo alcuni malintesi il malcapitato Baudaffi Pasquale di Lino Banfi.

Molti ricorderanno Paoloni anche in Vacanze di Natale '90 di Oldoini e in Stasera a casa di Alice di Carlo Verdone.

Paoloni ha bazzicato con successo pure il cinema horror, recitando in autentici cult come Inferno di Dario Argento e Cannibal Holocaust di Ruggero Deodato. In tempi recenti lo si era visto anche in Don Matteo, un episodio nel 2006 ed uno nel 2011.

Certo, per il grande pubblico resterà per sempre il megadirettore galattico Duca Conte Maria Rita Vittorio Balabam, protagonista di Fantozzi (1975), Il secondo tragico Fantozzi (1976), Fantozzi in paradiso (1993), Fantozzi - Il ritorno (1996), Fantozzi 2000 - La clonazione (1999). Sul Megadirettore correvano mille voci, tutte plausibili (messe in giro con tutta probabilità dalla propaganda sovversiva): custodiva un acquario in cui nuotavano dipendenti sorteggiati, consumava acqua e un tozzo di pane come pasto giornaliero, aveva a cuore la felicità di Fantozzi, spezzata dalle rivelazioni della "pecora rossa" Folagra. Ecco come è scomparso poche ore fa.

La celebre saga di Fantozzi perde un altro mito.

A noi invece non resta che riguardare le tue interpretazioni, per comprendere una volta di più quanto fossero straordinari e indispensabili i caratteristi nel cinema italiano.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.