Banca Carige, Di Maio: se mettiamo soldi la nazionalizzeremo

CLICCA PER INGRANDIRE

CLICCA PER INGRANDIRE

Il capo politico del M5S torna a parlare della banca commissariata dalla Bce perché sull'orlo del fallimento e assicura che "se lo Stato dovesse ricapitalizzare Carige lo farà per diventarne il proprietario".

Il decreto varato nella serata di lunedì 7 dal governo muove dalla "straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni volte a garantire a Carige misure di sostegno pubblico, al fine di garantire la stabilità finanziaria e assicurare la protezione del risparmio", si legge nel testo del provvedimento bollinato per la GU di 23 articoli e di cui parla oggi Il Messaggero in un articolo a firma di Rosario Dimito.

Vengono poi individuati - ricalcando quanto già era stato previsto nel dl 237 del 2016 su Mps e banche venete - gli strumenti finanziari emessi dalla banca su cui la garanzia può essere concessa. Il confronto però sta dilagando su tutti i media e quindi lo rendiamo carne da 'Di qua o di là', senza tornare sull'argomento Banca Etruria (vista la Boschi trionfante su tutti i canali, come se una banca in crisi fosse uguale a una banca truffatrice) e su altri salvataggi. "Ma vogliamo - avverte - accertare le responsabilità anche di Banca d'Italia". "Se i cittadini mettono soldi in una banca, quella banca diventa dei cittadini". Che su Facebook, ieri, non l'ha certo toccata piano: "Chi ritiene che l'Istituto debba essere nazionalizzato fa un esercizio di ideologia, non di economia". Le banche dello Stato possono esistere e con queste possiamo aiutare le famiglie. Così il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti che ha aggiunto: "Questo lo vedremo tra due, tre, quattro, cinque settimane". Ancora da definire la dimensione del bond, ma le tempistiche sono strette, perché - spiega Innocenzi - in due o tre giorni Carige vuole capire l'istanza applicativa del decreto e da lì decidere come muoversi. La ricapitalizzazione "non è sul tavolo, non è necessaria" ha assicurato il commissario Pietro Modiano, che il 26 febbraio presenterà un piano di rilancio finalizzato a trovare un partner per Carige.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.