Vicenza, una serata per Fabrizio De André

tributo a fabrizio de andrè Eventi a Milano

tributo a fabrizio de andrè Eventi a Milano

Al Teatro Faraggiana e alla Biblioteca Negroni una giornata dedicata alla figura di De Andrè. Un'occasione per rendere omaggio anche alla minuziosa ricerca di Fabrizio De Andrè sulla musica popolare, interpretando brani come la classica canzone napoletana Nova gelosia.

Parteciperanno Flavio Brighenti, giornalista ed amico del cantautore, Patrizia Traverso, fotografa e scrittrice e Ambasciatrice di Genova nel Mondo come Anna Maria Campiello, che leggerà una sua poesia, Fabrizio Calzia, editore e faberologo, Pasquale Dieni e Gianni Amore in rappresentanza de Le Quattro Chitarre, e Charlie D'Agosto per un tributo in musica e il pittore Giacomo Duddu Bonino (qui il programma).

Oggi, in questa epoca così travagliata, la mancanza del suo pensiero si fa più acuta; resta comunque la grande lezione di un canzoniere che è un simbolo di attenzione per chi di solito attenzione non ha, quegli ultimi della società che sono i veri protagonisti di un canzoniere dal valore inestimabile.

Da allora, Fabrizio De André non ha smesso di essere ascoltato, letto, amato, e con la sua musica, popolare e colta al tempo stesso, e la sua poetica, che lo ha immortalato nella memoria collettiva come "il cantautore degli emarginati" e il "poeta degli sconfitti", continua ad ispirare intere generazioni, tra anarchia e pacifismo, satira del potere e critica all'ipocrisia, e sopra ogni cosa un senso quasi sacro per l'umanità dei vinti e degli indesiderabili - emarginati, ribelli e prostitute - riscattati di fronte alla cattiva coscienza dei loro accusatori. Il testo è dichiaratamente ispirato al "Gabbiere" di Alvaro Mutis e lo stesso De André sentì il bisogno di fornirne un'interpretazione: "E' una specie di riassunto dell'album stesso: è una preghiera, una sorta di invocazione. un'invocazione ad un'entità parentale, come se fosse una mamma, un papà molto più grandi, molto più potenti". Sabato 12 gennaio Cordini sarà a Buccinasco per condividere i suoi con parole e musica. "Non sono un cantante 'bene', non sono un intellettuale". I giornali? Io non vendo sogni.

"Storia di un impiegato è un'opera adatta per capire i sogni di chi credeva in un mondo migliore, di coloro che non si accontentavano di un lavoro qualsiasi solo per sbarcare il lunario".

Di seguito le prossime date confermate del tour "CRISTIANO DE ANDRÉ - STORIA DI UN IMPIEGATO": il 15 gennaio al Teatro Carlo Felice di Genova, il 25 gennaio al Teatro Sociale di Rovigo, il 2 febbraio all'Obihall di Firenze, il 7 febbraio al Teatro Regio di Parma, l'11 febbraio alla Cavea Santa Cecilia di Roma, il 24 febbraio al PalaMazzalovo di Montebelluna (Treviso), il 2 marzo al Carisport di Cesena, il 4 marzo all'Alcatraz di Milano, l'11 marzo al Teatro Colosseo di Torino, il 5 aprile Teatro Nuovo Giovanni da Udine a Udine (NUOVA DATA), il 4 maggio al Palazzo dei Congressi di Lugano (NUOVA DATA - biglietti disponibili su www.biglietteria.ch)e il 6 maggio al Teatro EuropAuditorium - Sala Europa di Bologna (NUOVA DATA). A vent'anni dalla morte del cantautore genovese, anche Cosenza ricorderà il grande artista e poeta italiano con uno spettacolo al Teatro dell'Acquario.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.